Le soluzioni Extreme Networks piacciono alle Università italiane

A utilizzare una serie di Extreme Elements sono già Bocconi, Università di Milano e LIUC

Una serie di Extreme Elements che, combinati tra loro, forniscono gli elementi per costruire reti focalizzate sulle esigenze educative degli studenti, con particolare attenzione per cittadinanza digitale e sicurezza.

Li mette a disposizione delle università Extreme Networks proponendo componenti di una soluzione studiata ad hoc per l’Istruzione.

Parliamo di:

  • Network Management semplificato per BYOD e IoT: le università devono gestire gli apparati BYOD e IoT legati alle nuove iniziative di apprendimento. I software Extreme Management Center ed ExtremeAnalytics offrono visibilità a 360° sulla rete e aiutano a sapere quali apparati e applicazioni sono presenti in rete e chi li sta utilizzando, per individuare rapidamente le anomalie e ottimizzare le prestazioni.
    ExtremeCloud, la soluzione di network management disponibile come servizio in abbonamento, rappresenta un’alternativa in grado di offrire lo stesso tipo di visibilità granulare su utenti e le applicazioni in una rete distribuita su più sedi.
  • Wi-Fi ad alta densità: gli access point ExtremeMobility e la tecnologia ExtremeSwitching permettono di realizzare sia reti WiFi ad alta densità sia le relative infrastrutture di supporto, per rispondere alle crescenti esigenze di ampiezza di banda associate all’apprendimento digitale.
  • Reti basate su Intelligenza Artificiale: le funzioni di ExtremeAI for Smart OmniEdge permettono di automatizzare il monitoraggio delle frequenze radio più critiche e dei parametri di rete, per ottimizzare la rete stessa e fornire delle proposte di miglioramento alle strutture IT.
  • Automazione del Campus Universitario basata su Network Fabric: Extreme Fabric Connect fornisce un’infrastruttura semplice, agile e flessibile che semplifica la configurazione e l’implementazione di nuovi servizi di rete.

Le soluzioni Extreme Networks vengono già utilizzate da oltre 4.500 Università nel mondo – tra cui l’Università Bocconi, l’Università Statale di Milano e la Libera Università Carlo Cattaneo (LIUC) in Italia – per erogare servizi di rete al corpo docente, agli studenti e alle strutture amministrative.