PureStorage scelta da Intesa Sanpaolo

Le tecnologie Pure contribuiscono alla strategia cloud di Intesa Sanpaolo

Pure Storage è stata scelta da Intesa San Paolo per il suo sistema informatico a sostegno della strategia cloud che l’azienda sta implementando.

Con una capitalizzazione di mercato di 40,9 miliardi di euro, quasi 12 milioni di clienti in Italia, e con l’obiettivo di diventare la prima digital bank in Europa, Intesa Sanpaolo pone l’innovazione quale concetto attorno a cui ruota la strategia di business. Per raggiungere i suoi obiettivi, la gestione dei dati è stata identificata come un’area chiave di interesse per il Gruppo.

Il progetto

Una costante digital transformation data driven richiede un’evoluzione continua della piattaforma e dell’infrastruttura dei dati, per consentire l’implementazione di nuovi progetti di un business sempre all’avanguardia. La Banca ha adottato le soluzioni di Pure per accelerare il processo di digital transformation. Un fattore chiave nella decisione della Banca era la necessità di avere un time-to-market veloce per portare i suoi nuovi prodotti sul mercato.

Sono stati migrati sulla piattaforma Pure dati, applicazioni e funzionalità mission-critical, come parte del CRM e dei sistemi che abilitano funzioni di pagamento per i clienti della Banca. Grazie alla sua semplicità, Pure Storage ha consentito di migliorare l’automazione dei processi di provisioning legati all’infrastruttura storage con un impatto diretto sul time-to-market infrastrutturale. Il tutto, ha permesso inoltre di comprimere i tempi di esecuzione delle analisi, abilitando performance superiori a costi minori.

La velocità e la qualità dei servizi offerti ai clienti sono abilitati dalla nuova soluzione Pure, risultando in un’esperienza superiore per i clienti della Banca. Sono stati migrati sulla piattaforma Pure dati, applicazioni e funzionalità mission-critical, come parte del CRM e dei sistemi che abilitano funzioni di pagamento per i clienti della Banca. Le funzionalità di Intelligenza Artificiale e analisi predittiva offerte dalla soluzione Pure ancora oggi posizionano l’offerta tra le più complete e innovative disponibili sul mercato.

“Intesa Sanpaolo persegue un percorso di continua innovazione ed evoluzione tecnologica attraverso l’implementazione di soluzioni innovative, flessibili e scalabili. I tre vantaggi decisivi di Pure Storage sono, per il nostro Gruppo, la resilienza, la velocità e l’efficienza. La soluzione ha un design eccellente, le performance elevatissime e la facilità di utilizzo non facilitano solo le attività del day-by-day, ma anche quelle relative all’analisi preliminare dei requisiti applicativi in quanto l’ambiente è già progettato per rispondere alle richieste di tutte le applicazioni” sottolinea Nicola Carotti, Responsabile ufficio servizi cloud e collaboration.

La via verso il cloud

Intesa Sanpaolo vede nel suo futuro una forte strategia cloud. La Banca investe nel cloud dal 2011 e continuerà a farlo nell’ambito della sua filosofia di innovazione. Attualmente, il 65% delle attività di delivery è stato automatizzato grazie a una piattaforma cloud privata e a un’architettura cloud ibrida. Pure Storage contribuisce a questa strategia cloud, garantendo affidabilità con soluzioni all’avanguardia, efficienti, flessibili, che funzionano ottimamente in un ecosistema multi-vendor e rispondono alle esigenze di business.

“È per noi motivo di orgoglio poter supportare la business transformation di un Gruppo bancario leader come Intesa Sanpaolo, che ha da sempre l’innovazione nel proprio DNA e che crede nell’eccellenza per migliorare i servizi offerti ai clienti e alla società nel suo complesso – commenta Mauro Bonfanti, Regional Director Italy di Pure Storage -. Siamo inoltre entusiasti di poter abilitare la strategia cloud del Gruppo con le nostre soluzioni”.