Bitdefender innova nella difesa unificata degli endpoint

Nuove funzionalità in Bitdefender GravityZone per prevenzione, rilevamento, analisi e risposta alle minacce

Bitdefender ha annunciato al mercato nuove funzionalità di protezione degli endpoint per GravityZone, la piattaforma unificata di prevenzione, rilevamento e risposta degli endpoint dell’azienda.

Progettata per aiutare le imprese a bloccare le minacce nelle prime fasi della catena di attacco, nonché per semplificare e accelerare la risposta alle violazioni, la nuova release di Bitdefender GravityZone migliora ulteriormente la propria efficacia nella prevenzione delle minacce per gli endpoint identificando e bloccando attacchi fileless e di rete, exploit e comportamenti dannosi prima che raggiungano le risorse degli endpoint stessi.

Migliora la velocità di reazione dell’amministratore

Nello specifico, le nuove migliorate funzionalità EDR (Endpoint Detection and Response) semplificano la visualizzazione di minacce complesse e utilizzano intelligence integrata per velocizzare la velocità di reazione dell’amministratore.

Inoltre, grazie all’estensione GravityZone Email Security, Bitdefender fornisce una protezione avanzata contro la rapida crescita dell’incidenza degli attacchi di violazione dell’email aziendale e le frodi in cui i pirati informatici si fingono un manager dell’azienda.

Prevenzione fin dalle prime fasi di attacco

La copertura a livello globale dei sensori di Bitdefender consente di fornire approfondite informazioni sugli attacchi in tutte le aree geografiche e tipologie di utenti. Le nuove funzionalità di questa release, supportate dalla potenza dell’intelligence sulle minacce di Bitdefender, consentono a GravityZone di rilevare gli attacchi nelle prime fasi della catena di attacco. Ad esempio, con i recenti attacchi legati a BlueKeep, le soluzioni Bitdefender con questo aggiornamento sono in grado di bloccare gli attacchi prima dell’exploit, prima che ransomware o altri payload possano essere scaricati sul sistema, senza dover intervenire utilizzando signature. Infatti, durante il solo mese di ottobre, il sistema di telemetria di Bitdefender ha registrato oltre 113 milioni di attacchi brute force e furto di password che tentano di aggirare le difese e accedere alle credenziali degli utenti – più di qualsiasi altro tipo di attacco, a discapito di oltre 6.700 aziende in tutto il mondo.

Maggiore precisione per l’analista della sicurezza

Bitdefender offre soluzioni EDR facilmente accessibili integrando le conoscenze e l’intelligence degli esperti di sicurezza in GravityZone. Ciò consente al personale IT meno esperto di sicurezza o sovraccarico di lavoro di affrontare le minacce, fortificare i sistemi e ridurre la superficie di attacco delle reti aziendali.

A sua volta, Bitdefender Email Security gestisce gli attacchi di violazione dell’email aziendale (Business Email Compromise – BEC) in continua evoluzione e le perdite di dati associati alla criminalità informatica. GravityZone Email Security sfrutta un modello di prevenzione delle minacce a più livelli che blocca le minacce con oltre 10.000 algoritmi e motori di reputazione di prim’ordine. Adatta a qualsiasi scenario di distribuzione, la soluzione offre un’esclusiva piattaforma multi-engine per una categorizzazione dei messaggi e una protezione dalle minacce estremamente accurata.