Ibm-i: da Rpg a caratteri a Puro web, la modernizzazione definitiva di Prodigyt

Novità per la piattaforma Ibm-i: Prodigyt, azienda italiana produttrice del noto modernizzatore Touch400, lancia un innovativo strumento per fornire senza sforzo alle applicazioni Rpg/Cobol un front-end nativo per browser, basato sulle più moderne tecnologie opensource

Un buon inizio 2020 per Prodigyt con l’annuncio e le prime installazioni di Touch400 Puro, il nuovissimo modernizzatore per applicazioni a carattere Ibm-i.

“E’ riduttivo chiamarlo modernizzatore – afferma Ruggero Borgonovo, founder di Prodigyt –, in quanto Touch400, è un vero e proprio kit grafico per programmi Rpg, utilizzabile per lo sviluppo di applicazioni visuali per desktop e mobile, perfettamente integrato con gli standard applicativi della piattaforma Ibm-i. Il kit è in grado di adattare automaticamente anche le applicazioni esistenti senza richiedere modifiche da parte dello sviluppatore, diventando quindi anche un ottimo strumento di modernizzazione. Il nuovissimo Puro estende le caratteristiche di elasticità di Touch400 fornendo l’interfaccia web nativa in Html5 ed aggiungendo il vantaggio dell’estendibilità opensource, andando quindi a completare l’ampia offerta del prodotto, disponibile così per dispositivi e ambienti di ogni genere”.

Prodigyt_Touch400_Puro

“Se c’era bisogno di un altro Modernizzatore sul mercato? – continua Borgonovo -. Evidentemente si, visto che dopo ben 20 anni dai primi annunci di modernizzazione, più del 50% delle aziende (o meglio il 70% circa degli utenti complessivi) che utilizzano applicazioni Ibm-i, usa ancora l’interfaccia a carattere. Il motivo è semplice: gli utenti aziendali preferiscono ancora la velocità e la praticità dello schermo a caratteri. Fino ad oggi.

Uno degli aspetti vincenti di Puro infatti è la velocità transazionale, unita ai comportamenti di tastiera, che consente un esperienza utente simile agli emulatori a carattere, pur utilizzando un browser. Ma questo è solo uno degli innumerevoli vantaggi del prodotto: Puro dà la possibilità agli sviluppatori con conoscenza html5 di estendere a proprio piacimento il prodotto, creando i componenti che desiderano e mettendoli a disposizione delle applicazioni Rpg aziendali tramite gli automatismi già disponibili in Puro.

Unitamente a questa caratteristica, Touch400 Puro include anche un kit di componenti evoluti, che già di per sé offre un notevole valore aggiunto funzionale alle applicazioni, lo stesso valore che ha reso Touch400 ‘classic’ tra i più noti modernizzatori sul mercato italiano. Puro può anche essere esteso in modo semplice sia per quanto riguarda i meccanismi di trasformazione delle schermate, che per l’utilizzo di molte delle infinite librerie opensource e funzionalità grafiche tipiche di Html5.”

“Osservando le moderne web Applications – conclude Borgonovo – si nota un comportamento applicativo del tutto simile alle classiche applicazioni interattive Rpg, come per esempio la singola schermata che si compone dinamicamente a seconda dello stato e della progressione dell’applicazione, ed altri aspetti ancora. Essendo Puro in grado di promuovere dunque una applicazione interattiva Rpg (o Cobol) fino ad essere una perfetta Web Spa (Single Page Application), si configura come strumento ottimale per sviluppare, o adattare dall’esistente, intere web applications integrate in tempo reale con gli Erp ed i database aziendali.

Touch400 Puro coniuga perfettamente l’affidabilità e inviolabilità del back end Ibm-i, con il front end più elastico, il browser, il quale consente una ampia apertura ad estensioni ed integrazioni, ed anche una distribuzione capillare su tutti i dispositivi: va accennato che Puro contiene alcuni layout intelligenti in grado di adattare automaticamente l’applicazione a monitors, tablet e smartphone in modalità completamente responsive. Tale caratteristica aggiunge valore all’applicazione che diventa fruibile, senza sforzi di programmazione, dagli utenti sui loro devices preferiti (BYOD –Bring Your Own Device- si pensi ad agenti, clienti, o anche personale interno in movimento).

“Ci piace definire Touch400 Puro come la “modernizzazione definitiva”, in quanto siamo convinti che riuscirà a far breccia in quel 50% delle aziende che ancora non hanno scelto lo strumento grafico per le loro applicazioni Ibm-i”.

Maggiori informazioni su: http://www.touch400.com/?page_id=5939