Il supporto degli MSP ai propri clienti durante l’emergenza sanitaria non riguardano la sola gestione sicura delle infrastrutture IT

SolarWinds MSP si sta impegnando a fornire consulenza, orientamento e consigli per aiutare i Managed Service Provider ad adattarsi in questo scenario in rapida evoluzione dettato dall’epidemia da COVID-19, che sta modificando radicalmente il modo in cui le organizzazioni conducono il proprio business.

Lo ha sottolineato in una nota ufficiale Colin Knox, Head of Community Engagement che, tra le iniziative messe a punto dal fornitore di software di gestione IT creati per consentire ai clienti di monitorare e gestire i propri servizi, infrastrutture e applicazioni IT in locale, sul cloud o in modelli ibridi, evidenzia il proprio ruolo di “consulente”.

I gestori di servizi IT, infatti, in questo periodo si trovano da un lato a dover affrontare le crescenti preoccupazioni in materia di gestione sicura delle infrastrutture IT e dall’altro a fronteggiare i timori per la tenuta dell’economia soprattutto da parte delle PMI.

Per loro SolarWinds MSP fornisce strategie solide e una guida che possa aiutarli a sostenere i loro clienti in questo difficile momento.

Tra le iniziative messe a punto, la società ha pensato di mettere a disposizione un’ampia gamma di contenuti formativi, tra cui una serie di webcast che si concentrano su argomenti importanti, come richiedere e garantire l’assistenza finanziaria da parte di programmi governativi. Queste informazioni sono raccolte nell’HUB COVID-19 presente sul sito web di SolarWinds MSP.

Nell’HUB COVID-19 è possibile partecipare a webinar, come ad esempio “Supporto e sicurezza per i propri clienti” e “Preservare le entrate a fronte del COVID-19”.

Sempre SolarWinds MSP ha inoltre deciso di offrire gratuitamente per 90 giorni SolarWinds Take Control Plus, la principale soluzione di assistenza remota standalone di SolarWinds, a tutti i partner che ne faranno richiesta entro il 30 giugno 2020. In aggiunta, per un periodo di tempo limitato le licenze Take Control Plus saranno dotate di ulteriori 25 end-user account per i partner, da estendere a dipendenti e clienti. Questi account possono essere offerti ai dipendenti o ai clienti dei partner SolarWinds MSP consentendo loro di accedere in modo sicuro ai loro computer in remoto utilizzando un’interfaccia Take Control semplificata.

I consigli di Eric Anthony per lavorare da remoto in tutta sicurezza

Secondo l’Head Operations Nerd di SolarWinds MSP, molti fornitori di servizi IT avranno passato le ultime settimane a far fronte a un gran numero di richieste di supporto da parte di clienti che si stavano organizzando per il telelavoro per la prima volta in assoluto.

Naturalmente alcuni clienti sono già preparati al telelavoro e comprendono alcune delle sfide che questo comporta, dai rischi informatici ai vincoli di rete, e sono già preparati a collaborare con i propri partner MSP per garantire un telelavoro sicuro ai propri dipendenti.

Molti altri clienti, però, soprattutto quelli che non hanno mai avuto modo di lavorare da remoto prima d’ora, penseranno che sia tutto già configurato correttamente e di essere pronti al telelavoro semplicemente avendo portato a casa i loro laptop e trasferito la linea dei loro telefoni fissi aziendali. Sono questi i clienti che metteranno a dura prova gli MSP, e richiederanno un supporto di emergenza una volta che sarà loro chiaro che il lavoro da remoto non è così facile come collegarsi da casa.

Il ricorso al telelavoro sta assumendo una portata mai vista prima d’ora – intere organizzazioni stanno passando al telelavoro, quindi gli MSP non dovrebbero dare per scontato che coloro che hanno in qualche modo il supporto da remoto per i dipendenti che lavorano da casa non avranno bisogno di consigli e assistenza. Questo cambiamento è davvero enorme, e gli MSP dovrebbero essere proattivi nell’offrire il giusto tipo di consulenza – e questo è il momento in cui queste aziende avranno bisogno di un partner di cui possano fidarsi per alleggerire il carico del supporto IT.

Il passaggio in massa al telelavoro ha messo e metterà ovviamente a dura prova gli stessi MSP e la supply chain. Le aziende stanno assistendo a un’enorme impennata della domanda di computer portatili, webcam e altri dispositivi, che inevitabilmente avrà un impatto sui fornitori. Gli MSP dovranno trascorrere più tempo con i clienti per aiutarli a risolvere i problemi legati all’ingente numero di persone che adottano il telelavoro.

Durante questo periodo sarà fin troppo facile per gli MSP focalizzarsi solo sul supporto ai loro clienti, mentre non dovrebbero dimenticare l’importanza di pensare anche alla loro organizzazione interna: dovranno infatti gestire l’aumento del carico di lavoro senza dimenticarsi di garantire che la propria forza lavoro possa lavorare efficacemente anche a distanza. Dovranno dare priorità alla propria forza lavoro, senza la quale non gli sarà possibile aiutare i propri clienti. Gli MSP non dovranno quindi sottovalutare il ruolo fondamentale che svolgono nella situazione attuale, aiutando i loro clienti a superare questi tempi difficili.