La piattaforma di programmatic per editori e inserzionisti AzerionOne si allea con Oracle per rafforzare brand safety e viewability

AzerionOne, la piattaforma europea di programmatic per editori e inserzionisti, ha annunciato una collaborazione con Oracle Moat e Oracle Contextual Intelligence.

Nello specifico, la piattaforma di programmatic, che gestisce più di 1,6 trilioni di transazioni al mese e raggiunge più di 500 milioni di utenti, ha posto temi come la rilevanza contestuale, la brand safety e la performance dei media al centro del suo impegno. Grazie a questa partnership, AzerionOne compie un nuovo importante passo avanti nel proporre esperienze di advertising di elevata qualità, performance affidabili e reali attraverso la sua inventory globale.

Garantire brand safety, brand suitability e viewability è fondamentale per gli inserzionisti e i centri media. Per rispondere proattivamente a queste esigenze, la piattaforma di programmatic ha scelto Oracle, che rappresenta oggi la migliore soluzione in grado di soddisfare questa vision. La partnership rafforza l’impegno di Azerion nel fornire un ecosistema affidabile e sicuro a tutti gli stakeholder della filiera pubblicitaria.

Attraverso l’integrazione con Oracle Contextual Intelligence, AzerionOne garantisce agli inserzionisti la possibilità di distribuire gli annunci pubblicitari digitali in un ambiente sicuro e adatto al brand. Oracle Contextual Intelligence è una tecnologia che non si basa su identificatori personali per migliorare i risultati di marketing, garantendo così la visualizzazione degli annunci in spazi pubblicitari adatti al brand grazie a contenuti contestuali appropriati. Attraverso la combinazione del machine learning e della profonda esperienza linguistica, Oracle Contextual Intelligence valuta il contenuto delle pagine web affinché gli inserzionisti possano trovare gli ambienti contestuali che si allineano maggiormente con il loro brand, evitando i rischi di contenuti negativi o inadatti. La tecnologia può essere anche utilizzata per posizionare gli annunci pubblicitari in contesti più appropriati e d’impatto per i brand.

Grazie alle capacità di verifica di Oracle Moat, AzerionOne rende più semplice misurare le performance in termini di viewability degli annunci e fornisce una migliore trasparenza su tutta la sua inventory. Al contempo, gli inserzionisti e i centri media possono avvalersi con fiducia dell’inventory di alta qualità per ottenere performance elevate.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Sebastiaan Moesman, Chief Revenue Officer di Azerion: «Sapere che il proprio budget pubblicitario viene speso in un ambiente sicuro e rilevante è importante per gli inserzionisti tanto quanto spenderlo in modo efficiente e ad un ottimo rapporto qualità-prezzo. Siamo orgogliosi di offrire entrambe le possibilità contemporaneamente e la nostra collaborazione con Oracle aumenta ulteriormente la stabilità e la credibilità della nostra offerta».

Per Derek Wise, Chief Product Officer di Oracle Data Cloud: «Sempre di più, i marketer si rivolgono a soluzioni tecnologiche pubblicitarie per avere la garanzia non solo che gli annunci vengano visti da utenti reali, ma che appaiano anche in ambienti sicuri per il brand stesso. Siamo lieti di collaborare con AzerionOne per rafforzare le sue capacità di brand safety e viewability e offrire ai suoi clienti un’esperienza pubblicitaria affidabile e di elevata qualità».