Accenture e VMware annunciano il rafforzamento della partnership e il lancio di Accenture VMware Business Group con l’obiettivo di aiutare le organizzazioni ad adottare una strategia “cloud first”, accelerando la migrazione al cloud, costruendo modern app più rapidamente e utilizzando il cloud come base per l’innovazione e per nuovi modelli di business, creando, in ultima analisi, un maggiore valore.

L’Accenture VMware Business Group rappresenta un investimento pluriennale e multimilionario delle due aziende, che collaborano da oltre vent’anni. Il nuovo Business Group riunisce professionisti dedicati, con una profonda esperienza nel cloud ibrido e nelle migrazioni cloud, nel cloud native e modernizzazione delle applicazioni e nella sicurezza. Supportato da circa 2.000 professionisti cloud di Accenture formati sui prodotti e servizi VMware, l’Accenture VMware Business Group aiuterà i clienti a sfruttare le potenti capacità e l’elasticità del cloud, che è diventato essenziale per scalare rapidamente i servizi di business, operare in modo efficiente e abilitare l’innovazione.

Nell’Accenture VMware Business Group team e competenze di livello mondiale

Il nuovo Business Group fa parte di Accenture Cloud First, che Accenture ha lanciato nel 2020 con un investimento di 3 miliardi di dollari in nuove capacità, soluzioni, partnership per aiutare i clienti a modellare, spostare e gestire le proprie aziende nel cloud.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Julie Sweet, chief executive officer di Accenture: «Il cloud è lo strumento più potente per dominare il cambiamento. Mentre le organizzazioni accelerano il loro passaggio al cloud e all’edge nei prossimi anni, l’Accenture VMware Business Group aiuterà a fornire la velocità, la scalabilità e la sicurezza di cui hanno bisogno per reinventare il proprio business e creare più valore».

L’Accenture VMware Business Group investirà in operazioni congiunte di go-to-market e di vendita, nella formazione dei professionisti Accenture sulle tecnologie VMware e nello sviluppo di nuove offerte di servizi, asset e acceleratori sostenuti dalle tecnologie VMware. Le due aziende svilupperanno anche soluzioni verticali, tra cui una piattaforma per aiutare le aziende di telecomunicazioni ad accelerare il rollout del 5G e di servizi di edge computing.

Migliori capacità di go-to-market per le aziende in viaggio verso il cloud

Per rispondere alle nuove e senza precedenti esigenze dell’attuale mercato, le organizzazioni devono adottare una strategia multi-cloud, oggi più rapidamente che mai. Sempre più spesso, i clienti eseguono le proprie applicazioni su uno o più cloud, data center e edge e l’Accenture VMware Business Group riunirà i team e le competenze di livello mondiale necessarie, con la velocità, l’agilità e la resilienza che le organizzazioni richiedono, oggi e domani.

Per Claudio Bianchi, chief information officer di Kiko Milano: «Affrontare un “viaggio verso il cloud” fa parte della nostra strategia per navigare con successo nel mercato, offrendo un’esperienza di brand innovativa e potenziando le capacità di e-commerce, mantenendo la giusta flessibilità e velocità per rispondere alle nuove sfide. Accenture e VMware hanno già permesso a Kiko Milano di spostare l’intera infrastruttura IT infrastruttura IT nel cloud in tempi record. Siamo certi che l’Accenture VMware Business Group potrà aiutarci in futuro ad accelerare ulteriormente le nostre capacità di go-to-market».

Il nuovo Business Group lancerà una VMware Cloud Migration Factory specializzata nella migrazione dei carichi di lavoro in cloud in modo rapido, più sicuro e affidabile, utilizzando processi altamente automatizzati che sono stati messi a punto dalla migrazione e dalla modernizzazione di migliaia di applicazioni. La VMware Cloud Migration Factory darà ai clienti l’accesso a un ambiente controllato e a risorse dedicate per pianificare, testare, migrare e modernizzare le applicazioni verso il cloud pubblico, privato e/o ibrido preferito, riducendo i rischi e accelerando il time-to-value.

Per Rick Villars, group vice president of worldwide research di IDC: «La pandemia ha portato una nuova “prossima normalità”, in cui le organizzazioni hanno bisogno di accelerare l’uso del cloud per modernizzare il business e portare innovazione. Le aziende riconoscono che il cloud pubblico, privato e ibrido giocano un ruolo critico in questa transizione e richiedono partner e fornitori di servizi cloud in grado di mettere in atto le strategie e fornire le competenze necessarie per guidare questa trasformazione più velocemente che mai».