Organizzazioni globali e enti pubblici protetti con Data-Centric Security di HPE

Per mitigare i casi di violazione dei dati e rispettare le normative sulla riservatezza dei dati HPE mette a disposizione metodi di sicurezza conformi agli standard NIST

Annunciato da Hewlett Packard Enterprise (HPE) il rilascio globale di HPE SecureData con Hyper Format-Preserving Encryption (FPE) e Hyper Secure Stateless Tokenization (SST). La nuova tecnologia Hyper FPE mette a disposizione un metodo conforme agli standard NIST per poter proteggere i dati in uso, a riposo e in transito grazie al quale enti pubblici, aziende globali e organizzazioni europee possono rispettare gli obblighi previsti dal Regolamento europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). La soluzione implementa capacità crittografiche in grado di preservare i formati e i set di caratteri Unicode per molteplici lingue come tedesco, francese, turco e altre ancora. 

La sempre maggior diffusione di cloud, Big Data e Internet of Things (IoT), estende le aree potenziali di attacco inducendo le organizzazioni a scegliere un approccio data-centric per garantire la protezione delle informazioni sensibili. In caso di violazione, le capacità di tokenizzazione e cifratura crittografica end-to-end rendono infatti i dati sottratti assolutamente inutilizzabili da parte degli attaccanti limitando in questo modo le ramificazioni di natura finanziaria, operativa e reputazionale. 

“Con la dissoluzione del perimetro di rete, le organizzazioni devono ora affrontare la sfida della protezione di ciò che gli attacker effettivamente inseguono – i dati”, ha dichiarato Albert Biketi, Vice President e General Manager, HPE Security – Data Security. “Le nuove soluzioni data-centric HPE Hyper FPE e Hyper SST mettono a disposizione funzioni crittografiche e di tokenizzazione di nuova generazione per rafforzare il livello di sicurezza dei dati dei clienti nel pieno rispetto della conformità normativa”.