La spinta a sferrare un attacco cyber all’Occidente potrebbe arrivare dopo una vittoria della Coalizione sul terreno

Il web usato dall’Isis come strumento di terrore, non più solo per fare propaganda ma anche per veri e propri attacchi per seminare il panico in occidente. A lanciare l’allarme è Andrea Manciulli, deputato PD e presidente dell’Assemblea parlamentare della Nato che nel corso del ‘Seminario del Gruppo Speciale sul Mediterraneo e il Medio Oriente’ dedicato alla minaccia rappresentata dal terrorismo jihadista ha sollevato la questione.

Ad innescare la miccia potrebbe essere paradossalmente il successo della Coalizioni in operazioni sul terreno che scatenerebbe una ritorsione cyber da parte del Califfato.