Tra le priorità l’istituzione di un Cyber Review Team

Tra le iniziative che ha promesso di lanciare in campagna elettorale, il neo presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ha dedicato un intero capitolo al tema della cyber security.

Il primo progetto che vorrebbe portare a compimento Trump è l’istituzione di un ‘Cyber Review Team’ per rafforzare la sicurezza informatica delle agenzie federali. Il gruppo sarà costituito da esperti in sicurezza informatica del mondo militare, civile e privato e nasce con l’intento di portare avanti in maniera sistematica un’attività di controllo sulla sicurezza delle agenzie federali, oltre che attività di indagine su sospetti hacker e di prevenzione delle violazioni.

Il Cyber review team, secondo quanto svela CyberAffairs.it, si dedicherà primariamente ai sistemi considerati ‘deboli’, recensendo con regolarità lo stato di sicurezza informatica delle agenzie. Redigerà, inoltre, dei protocolli che invitino le agenzie al rispetto delle best practice e stabilirà dei programmi di formazione continua, cosicché tutti gli attori in campo siano a conoscenza dei ‘più innovativi metodi di attacco e di difesa’.

Trump ha garantito che con lui alla Casa Bianca gli Stati Uniti manterranno il ruolo di leader sia nel campo della ‘cyber offense’ sia della ‘cyber defense’, affermando inoltre che il Paese dovrà comunque aumentare la propria capacità offensiva. Il magnate ha infine detto che solleciterà il segretario della Difesa e i capi di Stato maggiore affinché si rafforzi l’U.S. Cyber command, attualmente oggetto di disputa per l’eventuale scorporo dalla National security agency (Nsa).

Un accenno anche al terrorismo, sul quale Trump ritiene concentrarsi studiando in che modo l’Isis stia sfruttando la rete.