L’azienda del gruppo Pulse Secure ha annunciato l’acquisizione del vADC di Brocade per offrire una soluzione completa di accesso sicuro end-to-end

Intenta a rafforzare ulteriormente la posizione di Pulse Secure nelle Secure Access Solutions, LLC ha annunciato l’acquisizione del Virtual Delivery Controller di Brocade Communications Systems.
In questo modo, l’azienda affiliata del gruppo Pulse Secure consentirà l’ampliamento dell’offerta per una base installata di oltre 20 mila clienti ai quali proporre un portafogli ADC virtuale con funzionalità di software e virtualizzazione in grado di supportare le applicazioni ibride It e cloud. A loro volta, i clienti esistenti e nuovi del vADC potranno godere di un maggiore supporto anche in termini di ricerca e sviluppo.
La transazione comprende, infatti, anche un laboratorio dedicato all’R&D a Cambridge, nel Regno Unito, nonché i relativi contratti di assistenza e di manutenzione.

La famiglia di prodotti di Virtual Application Delivery Controller acquistata dall’azienda cui fa capo il fornitore di soluzioni di accesso sicuro alle imprese e ai fornitori di servizi, consentirà di offrire a CIO sempre più attenti alla complessità, al costo e alla sicurezza, un accesso sicuro ai dati per i propri utenti.
Il vADC consentirà, infatti, a Pulse Secure di offrire una soluzione end-to-end completa, progettata per ridurre i costi e la complessità ma, al contempo, aumentare la garanzia di sicurezza e, di conseguenza, la soddisfazione degli utenti finali.

Concepita come “virtuale” sin dalle origini, la soluzione vanta oggi una posizione indiscussa di leadership all’interno del mercato ADC virtuale, in rapida e continua crescita. La soluzione può essere rapidamente e facilmente installata sia a livello locale che in un’area cloud pubblica o privata o, addirittura, anche attraverso i principali fornitori di servizi cloud come ad esempio AWS, Google e Azure.

Come riferito da Sudhakar Ramakrishna, CEO di Pulse Secure, in una nota ufficiale: «Questa acquisizione dimostra indubbiamente la nostra attenzione, l’impegno e i continui investimenti per poter garantire ai nostri clienti la piattaforma di accesso più sicura del mercato. Con l’acquisizione, l’azienda avrà all’attivo quasi 750 dipendenti, con il focus costante ed esclusivo di garantire un accesso sicuro alle persone, ai dispositivi, alle cose e ai servizi “, ha dichiarato. Con l’aggregazione delle soluzioni vADC di Brocade, Pulse Secure sarà in grado di offrire accesso sicuro alla totalità delle applicazioni dei propri clienti, da quelle di datacenter legacy, a quelle web, cloud e addirittura mobili. Ci aspettiamo fin da subito un atteggiamento sinergico e collaborativo con la totalità dei clienti attivi, che sono a oggi più di 20 mila, e che beneficeranno immediatamente delle nuove potenzialità offerte dalla nostra rete partner a livello mondiale».

Kelly Herrell, vice presidente senior e direttore generale del networking software di Brocade, ha dichiarato: «Pulse Secure rappresenta una grande opportunità per il nostro business vADC e uno stimolo positivo per i nostri dipendenti, clienti e partner. La nostra gamma di soluzioni di vADC è estremamente complementare all’attuale portafoglio prodotti di Pulse Secure e ci aspettiamo di potenziare ulteriormente la capacità di Pulse Secure di offrire una soluzione completa di accesso sicuro end-to-end. Con questa operazione, i nostri clienti e partner potranno beneficiare della disponibilità di un più ampio portfolio di prodotti, oltre che delle potenzialità e know-how di Pulse Secure sia nello sviluppo di nuovi soluzioni di vADC ma anche nel rafforzamento delle linee di prodotto esistenti».