DataCore leader nel Software-Defined Storage

La società ottiene il punteggio più elevato nella valutazione indipendente di WhatMatrix

DataCore ha ottenuto il punteggio più elevato per la sua offerta di Software-Defined Storage in una valutazione rigorosa e indipendente da parte di WhatMatrix. La società ha poi raggiunto il secondo posto nella macro-categoria che include Software-Defined Storage (SDS) e infrastruttura iper-convergente (HCI), arrivando a un solo punto percentuale da Nutanix, il prodotto che ha ottenuto un migliore risultato.

“Abbiamo realizzato una valutazione rigorosa e indipendente di DataCore per la nostra macro-categoria SDS/HCI – ha confermato Herman Rutten, Category Consultant di WhatMatrix -. Prendendo in considerazione quasi 100 caratteristiche diverse, DataCore è emersa come leader di categoria nell’ambito SDS, a testimonianza della loro lunga esperienza di innovazione in questo mercato”.

La missione di WhatMatrix è quella di fornire una piattaforma comparativa basata sulle richieste dei visitatori e sulla collaborazione della comunità IT. Il test indipendente, condotto da una terza parte, è consistito in una valutazione tecnica approfondita di oltre venti offerte del settore SDS/HCI di fornitori come Atlantis, Cisco, DataCore, Dell/EMC, HPE, Microsoft, Nutanix, Simplivity e VMware.

“Le funzionalità complete delle nostre soluzioni di software-defined storage vengono spesso sottostimate, ma l’importante risultato ottenuto nella categoria SDS/HCI di WhatMatrix aiuterà molte aziende a fare scelte intelligenti nella valutazione delle soluzioni SDS/HCI – ha detto Carrie Reber, Vice President of Worldwide Marketing di DataCore Software -. In più, il punteggio che abbiamo fatto registrare sottolinea l’importanza di DataCore in questo segmento di mercato. DataCore ci lavora da quasi vent’anni, periodo in cui abbiamo servito oltre 10.000 clienti”.