Da Experian una guida per sapere tutto sul GDPR

Per le aziende di servizi di marketing un’opportunità per ottimizzare i processi di gestione e trattamento automatizzato dei dati personali

In vista del nuovo Regolamento Europeo 2016/679 GDPR, che entrerà a tutti gli effetti in vigore il prossimo 25 maggio, Experian ha realizzato una guida per consentire alle società che sono dotate di un sistema di elaborazione di dati personali di gestirli nel pieno rispetto del Regolamento, mantenendo e migliorando i propri risultati di business.

Consapevole di come il cambiamento investirà prima di tutto i centri media, le agenzie di marketing e tutti gli operatori di società che lavorano nell’ambito del Programmatic advertising, del social media advertising e del marketing data, Experian ha deciso di realizzare una guida pratica, facendo tesoro dell’immenso patrimonio gestiti a livello mondiale.

La guida nasce dalla valutazione dei risultati del Global Data Management Report 2017 condotto da Experian: dal sondaggio, effettuato su un campione di oltre 1.400 persone impiegate in diverse aree aziendali in otto Paesi di tutto il mondo, è emerso che solo il 7% delle società si ritiene “molto preparato” al nuovo GDPR; il 48% dice di essere “abbastanza preparato” e oltre il 25% “non molto o affatto”. Inoltre, solo il 4,1% degli intervistati non è minimamente informato sul Regolamento.

La guida di Experian comprende una prima parte di sintesi in sei punti del nuovo regolamento che consiste in un documento di oltre cinquecento pagine. Gli elementi chiave del GDPR fanno capo a: diritti degli individui, diritto di essere informato, diritto alla cancellazione (all’oblio), responsabile della protezione dei dati (DPO), obblighi dei titolari del trattamento, valutazione d’impatto sulla protezione dei dati. Seguono poi le domande-chiave da porsi per adempiere agli obblighi previsti, ma soprattutto per coglierne i vantaggi.

La guida può essere scaricata QUI.