Tecnologia Pure Storage per l’innovazione di Gruppo Castelli

La soluzione all-flash di Pure per la business continuity migliora la produzione e le operation del produttore di formaggi italiano

Gruppo Castelli, specialista nella produzione di formaggi e di prodotti caseari tipici italiani, ha scelto Pure Storage per supportare la business continuity e la strategia di gestione dell’IT, fondamentale per garantire l’alta disponibilità dei dati, e per eseguire gli aggiornamenti di sistema senza nessuna interruzione di servizio.

La tecnologia di Pure ha permesso al Gruppo Castelli di ridurre il costo della manutenzione dello storage dell’80%, di diminuire il consumo di energia, di contenere le ore di straordinari dei dipendenti e di azzerare l’outsourcing dell’IT.

Tra i marchi riconosciuti nella produzione di formaggi DOP, a denominazione STG (Specialità Tradizionale Garantita) e di prodotti caseari tipici italiani, Gruppo Castelli vanta una tradizione che risale al 1892 e una presenza sui principali mercati di tutto il mondo, per un volume d’affari che supera i 500 milioni di euro.

Il Gruppo si occupa di produrre e confezionare formaggi di particolare pregio con linee di confezionamento costantemente attive negli stabilimenti produttivi. Esse sono collegate con il magazzino di stoccaggio dei prodotti, così da aggiornare in tempo reale le quantità disponibili quando il prodotto viene pesato e confezionato.

Quando la produzione rischia il blocco
Le linee sono controllate dai Programmable Logic Controller (PLC) – computer specializzati nella gestione e controllo dei processi industriali – i quali inviano i dati alle applicazioni sui sistemi di Pure Storage che gestiscono le operazioni, per chiudere il ciclo produttivo. In questo processo, è essenziale per Gruppo Castelli avere una disponibilità completa delle applicazioni e dei dati. In mancanza di ciò, esiste il rischio del blocco della produzione che comporterebbe un forte impatto sul business.

Il consumo energetico della soluzione Pure Storage è intorno ai 600 Watt, un evidente risparmio rispetto agli oltre 3 kw utilizzati in precedenza. Inoltre la manutenzione viene ora eseguita esclusivamente durante le ore di lavoro e non richiede straordinari.

Innovazione e consolidamento
Come riferito in una nota ufficiale da Michele Gottardi, IT manager del Gruppo Castelli: «La tecnologia All Flash di Pure Storage si è dimostrata immediatamente efficace ed ha fornito diversi benefici. In primo luogo, la continuità di business, ma anche in materia di risparmi, efficienza e razionalizzazione delle risorse. Da quando abbiamo effettuato il deployment di Pure, l’outsourcing è stato azzerato, mentre le risorse dedicate alla manutenzione dello storage si sono ridotte di circa l’80%. Ciò significa che ora disponiamo di più tempo e di maggiori energie per altre attività».

Da qui l’osservazione di Stefano Ziliotti (nella foto), Direttore Marketing & Trade Marketing del Gruppo Castelli, secondo cui: «Pensiamo che Pure possa accompagnarci anche nelle fasi future della nostra espansione commerciale, per supportarci nella costruzione di un rapporto sempre più evoluto e personalizzato con il mercato, grazie al valore che può essere estratto dai dati».