Crescono i servizi di BT per la NATO

Un nuovo accordo triennale è stato siglato con la Communications and Information Agency dell’alleanza militare

La Communications and Information Agency (NCI) della NATO ha firmato un nuovo accordo triennale con BT per la fornitura di servizi di supporto del valore di 5,9 milioni di euro.

Lo ha annunciato lo stesso provider mondiale di servizi e soluzioni di comunicazione che, con questo nuovo accordo, amplia la sua collaborazione con l’alleanza militare.

Nello specifico, la NATO Communications and Information (NCI) Agency, che rappresenta l’avanguardia in termini di tecnologia e cyber security della NATO, potrà beneficiare di una connettività sicura e affidabile integrata da nuovi servizi di supporto.

BT, infatti, connette più di 70 basi internazionali della NATO, compresi siti dislocati nei 29 Paesi membri dell’Alleanza e oltre. L’aggiunta dei servizi di supporto di rete di BT all’Agenzia consente alla NATO di implementare nuove soluzioni all’interno dell’ambiente dinamico in cui opera.

Come riferito in una nota ufficiale da Bas Burger, CEO di Global Services, BT: «La Digital Transformation è un driver strategico per le organizzazioni multinazionali. Come molti dei nostri clienti globali, la NATO si trova a dover operare in un contesto dinamico, in cui cerca di sfruttare gli strumenti e le tecnologie digitali più recenti per migliorare le sue performance. Grazie alla nostra rete globale e sicura e alla nostra esperienza di fornitore affidabile di governi, agenzie internazionali e multinazionali, BT ha tutte le carte in regola per supportare la NATO in un mondo sempre più digitale».