HPE accelera l’adozione dell’Intelligent Edge

A Las Vegas annunciate nuove proposte per gli ambienti IoT ed edge e un nuovo programma dedicato ai partner

Con l’obiettivo di semplificare e accelerare l’adozione dell’Intelligent Edge, Hewlett Packard Enterprise ha annunciato nuove soluzioni edge, un nuovo laboratorio di ricerca e nuovi programmi.

L’intento dichiarato è permettere ai clienti di creare esperienze digitali esclusive e far leva su tecniche di analytics e machine learning per adattarsi ai cambiamenti in tempo reale.

Le novità comprendono:

  • Importanti miglioramenti ad Aruba Central;
  • Integrazioni e nuove soluzioni edge-to-cloud chiavi in mano in collaborazione con ABB, Microsoft e PTC;
  • La struttura Intelligent Edge and IoT Center of Excellence (CoE) and Labs.
Hewlett Packard Enterprise Discover 2019, Las Vegas, USA

Nello specifico, per accelerare le operazioni IT e consentire ai professionisti IT di dedicare più tempo all’innovazione, Aruba ha apportato importanti miglioramenti ad Aruba Central. Grazie a questo lavoro i clienti potranno avvalersi di funzionalità di network analytics basate su AI, rafforzare la sicurezza e garantire la disponibilità dei servizi user-centric nelle infrastrutture edge cablate, wireless e WAN da un unico punto di controllo.

Per aumentare la flessibilità e le opportunità di scelta per le aziende nell’acquisizione e nel supporto delle proprie infrastrutture edge, le soluzioni Aruba sono anche disponibili attraverso HPE GreenLake for Aruba come proposta Network-as-a-Service (NaaS) in abbonamento.

Come introdurre l’intelligence in tempo reale nell’edge industriale

All’interno degli ambienti industriali, l’Intelligent Edge richiede un’intricata interazione tra sensori, attuatori, reti, applicazioni e infrastrutture dall’edge fino al cloud. Esistono poi sfide particolari come condizioni ambientali estreme, intermittenza delle connettività di rete e mancanza di personale qualificato on-site. Installazioni del genere quindi sono spesso costose, lente e vulnerabili in termini di sicurezza e affidabilità.

Hewlett Packard Enterprise Discover 2019, Las Vegas, USA

Per semplificare, accelerare e proteggere questi deployment, HPE ha presentato soluzioni edge-to-cloud pre-integrate chiavi in mano in collaborazione con importanti partner di settore:

  • L’integrazione della tecnologia ABB Ability Smart Sensor con gli access point Aruba è progettata per mettere a disposizione una soluzione scalabile per la connettività wireless ad alte prestazioni delle apparecchiature OT (Operational Technology) come motori, cuscinetti montati e pompe. La soluzione permette alle industrie di acquisire preziosi dati e insight dalle proprie apparecchiature in modo da tenerne proattivamente sotto controllo condizioni e prestazioni programmando in anticipo gli interventi di manutenzione così da evitare costose e problematiche interruzioni operative.
  • Sviluppata congiuntamente da ABB, HPE, Microsoft e Rittal, Secure Edge Data Center for Microsoft Azure Stack è la prima edge appliance di livello enterprise per Microsoft Azure Stack, nata per implementare l’intelligence in tempo reale all’interno di ambienti industriali estremi integrandosi trasparentemente con Microsoft Azure. La appliance possiede un grado di protezione ambientale IP55, alimentazione e distribuzione ridondanti, sistema di raffreddamento e capacità di gestione automatizzata – permettendo ai clienti di utilizzare applicazioni enterprise high-end pre-configurate all’interno di scenari come fabbriche o impianti estrattivi.
  • HPE Edgeline IoT Quick Connect semplifica drasticamente la convergenza di OT e IT permettendo ai clienti di monitorare e controllare in tempo reale le apparecchiature OT come macchine o motori. Realizzata congiuntamente con Microsoft, la soluzione HPE Edgeline IoT Quick Connect si basa sulla HPE Edgeline OT Link Platform per la connessione dei dispositivi OT, su HPE Edgeline EL300 Converged Edge System e su Microsoft Azure IoT, una raccolta di servizi cloud per connettere, monitorare e controllare gli asset IoT.
  • Fast Start Condition Monitoring consente ai clienti di attivare nell’arco di 90 giorni un sistema di condition monitoring per controllare le performance e la disponibilità delle loro apparecchiature OT. Soluzione end-to-end implementata da HPE Pointnext Services, Fast Start Condition Monitoring è pensata per i clienti che desiderano ottenere rapidamente un sistema di condition monitoring pur non possedendo le competenze per farlo. HPE Pointnext Services aiuta a definire le casistiche di utilizzo, i workflow e le fonti dei dati OT, e implementare progetti pilota per la verifica del valore avvalendosi di unità HPE Edgeline Converged Edge System, della HPE Edgeline OT Link Platform e della piattaforma per l’IoT industriale PTC ThingWorx.

Investimenti a favore dell’ecosistema dei partner

La nuova struttura Intelligent Edge and IoT CoE & Lab mette a disposizione di partner e clienti HPE capacità e tecnologie critiche per poter accelerare l’adozione dell’Intelligent Edge.

La nuova organizzazione guiderà le attività dei partner e iniziative di ricerca e M&A nelle seguenti aree:

  • Trasferimento di conoscenza verso i partner di canale HPE per accelerare l’adozione dell’Intelligent Edge da parte del mercato mediante il Channel to Edge Institute (CEI), un programma che aiuta i partner di canale HPE a ottenere le competenze necessarie per consigliare, vendere, implementare e gestire soluzioni Intelligent Edge per i loro clienti. L’iniziativa CEI fornisce formazione sulle casistiche di utilizzo e i business case dell’Intelligent Edge, e realizzerà programmi go-to-market congiunti con i partner del canale e dell’ecosistema HPE.
  • Programmi di ricerca per promuovere la rapida commercializzazione delle tecnologie Intelligent Edge che semplificano la gestione edge-to-cloud e la convergenza OT-IT rendendo possibili nuove casistiche d’uso – comprendendo, tra le altre cose, la gestione unificata di provisioning, policy e sicurezza attraverso reti cablate, Wi-Fi e 5G; la nuova generazione degli HPE Edgeline Converged Edge System e della HPE Edgeline OT Link Platform; e funzionalità di video analytics in tempo reale per applicazioni per il controllo qualità, la sicurezza e la customer experience.