State of Network Automation Report 2019: i dati di Juniper

Juniper Networks presenta i risultati della prima edizione dello State of Network Automation Report 2019, dove intende identificare i trend e le sfide per supportare aziende e service provider a perseguire quegli obiettivi di automazione sempre più determinanti per il successo del business

Con il rilascio della prima edizione dello State of Network Automation Report (SoNAR) Juniper Networks intende identificare i principali trend e le maggiori sfide al fine di supportare aziende e service provider a perseguire quegli obiettivi di automazione sempre più determinanti per il successo del business.

“Il settore del networking ha vissuto decenni di progressi nella tecnologia e nei tool che rendono possibile l’automazione, ma per quanto l’automazione abbia sempre più un ruolo business critical, l’adozione continua a essere problematica”, dichiara Sumeet Singh, responsabile Engineering di Juniper Networks. “Noi di Juniper sappiamo bene che, per quanto indispensabile, l’adozione su larga scala dell’automazione costringerà le imprese a intraprendere un percorso di trasformazione che va ben oltre i prodotti e le tecnologie. Grazie a risorse come SoNAR, EngNet e NRE Labs vogliamo offrire le linee guida e le informazioni di cui le imprese hanno bisogno per completare con successo questo percorso”.

SoNAR: i dati

SoNAR è il risultato di interviste approfondite a 400 decisori IT indipendenti e offre una panoramica completa sulle sfide e sulle opportunità del settore. Questa ricerca indipendente rivela che il 96% delle imprese sta muovendo qualche passo in direzione dell’automazione, ma la maggior parte è solo all’inizio. Solo l’8% degli intervistati dichiara di avere iniziato da più di 4 anni. Il grosso interesse nei confronti dell’automazione è senz’altro promettente, ma allo stesso tempo dimostra quanta strada debba ancora essere fatta.

Alcuni dei risultati più significativi:

Azioni mirate danno risultati migliori

La ricerca dimostra che le aziende che concentrano gli sforzi solo su alcuni punti della rete hanno ottenuto risultati migliori di quelle che hanno avviato l’automazione dell’intera rete in diverse aree, come ad esempio le performance degli obiettivi di business.

Per quanto possa apparire controintuitivo, il report rileva che è indispensabile per i professionisti del networking concentrare gli sforzi e le risorse sull’automazione profonda di una sezione ridotta della rete, per trasformare cultura, competenze, processi e toolset che, una volta messi a punto in uno spazio confinato, possano adattarsi al resto della rete.

La sicurezza è una delle ragioni chiave dell’automazione

L’automazione è stata storicamente vista come un’opportunità di ridurre risorse e costi, ma SoNAR dimostra che questo modo di pensare è superato. La sicurezza è risultata essere il principale driver tecnologico per il 67% degli intervistati.

La percentuale è ancora più alta (78%) per quanti hanno automatizzato parti specifiche della rete e per quelli che hanno avviato l’automazione dell’intera rete (71%) rispetto alle imprese che hanno appena avviato il percorso di automazione. Inoltre, l’agilità è risultata il principale driver di business, nonché il fattore più migliorato grazie all’automazione.

La riduzione dei costi e delle risorse non è ai primi posti in entrambe le categorie, a dimostrazione del fatto che l’automazione non è più vista come una misura di risparmio ma come un elemento sempre più importante per la realizzazione degli obiettivi di business.

L’automazione genera soddisfazione nei lavoratori

Oltre a sfatare il mito che l’automazione porterà all’estinzione dei tecnici di rete, SoNAR evidenzia che alti gradi di automazione corrispondono a un maggiore livello di soddisfazione da parte del personale. Ciò suggerisce che l’automazione può portare benefici ben oltre l’infrastruttura supportata, aiutando a liberare il potenziale dei team IT.

Le nuove sfide partono dalle competenze

I professionisti di rete devono essere aiutati a ridefinire le proprie competenze. Per coloro che sono all’inizio del percorso verso l’automazione, uno dei problemi principali è la carenza di conoscenze e di risorse. Oltre la metà degli intervistati in questa categoria ha identificato la mancanza di formazione come un grosso impedimento. In particolare, il 59% ha indicato la mancanza di tempo per “imparare facendo”, il 52% la mancanza delle conoscenze necessarie per accedere alla formazione (conoscenze prerequisite), mentre il 56% indicava la mancanza di risorse formative.

L’automazione sta rapidamente diventando un elemento critico fondante della rete in conseguenza del focus delle imprese sul multicloud, sullo sviluppo e deployment rapido delle applicazioni, sul concetto di software-defined, ecc. Molte imprese sono ancora alle prese con le sfide legate a questa transizione. La missione di Juniper è affiancare le aziende in questo cammino con prodotti e servizi tali da soddisfare i loro bisogni, nonché di risorse come SoNAR.