Aruba realizza il Next Generation Data Center per Ducati

Tra gli obiettivi del progetto congiunto tra Aruba e Ducati: rinnovare l’infrastruttura IT di Borgo Panigale, erogare i servizi da un data center di livello enterprise e attivare un piano dedicato di Disaster Recovery

Aruba Enterprise, divisione di Aruba che sviluppa progetti e soluzioni IT personalizzate per aziende e Pubblica Amministrazione, ha sviluppato per Ducati Motor Holding una soluzione totalmente innovativa per andare incontro alle esigenze della casa motociclistica italiana.

Con l’obiettivo di rinnovare completamente l’approccio tecnologico al cloud e ottimizzare l’infrastruttura IT già esistente presso Borgo Panigale, Aruba Enterprise ha realizzato un progetto che ha totalmente rivisto le architetture e le logiche tradizionali per dare spazio ad una “nuova concezione di data center”: caratterizzata dalla massima personalizzazione, è stata infatti implementata una soluzione ibrida che di fatto coinvolge entrambi i data center, quello esistente di Borgo Panigale e il Global Cloud Data Center di Aruba.

Aruba_Ducati_Grafico Infrastruttura
Grafico Infrastruttura

Nello specifico, il progetto ha previsto e risposto a tre esigenze principali:

• rinnovare l’hardware del data center on-premise di Ducati fornito sotto forma di servizio in modalità Private Cloud: per quanto riguarda l’infrastruttura di produzione presente a Borgo Panigale, la divisione Enterprise ha progettato un’infrastruttura con server Lenovo e componenti storage NetApp per effettuare il backup on-premise presso Ducati;

• fornire a Ducati una soluzione Cloud completamente dedicata per garantire il massimo livello di sicurezza e segretezza;

• realizzare un ambiente di Disaster Recovery all’interno di Global Cloud Data Center per gli applicativi più importanti localizzati sui sistemi on-premise presso Ducati.
Nasce così il New Generation Data Center che tecnicamente è una vera e propria estensione del data center che Ducati Motor Holding ha in casa: grazie alle competenze IT di design architetturale degli ingegneri e project manager interni e alla capacità di seguire il cliente in ogni fase evolutiva del progetto, la divisione Enterprise ha disegnato un data center in ibrido che vede una soluzione in hybrid cloud on-premise a Borgo Panigale e una soluzione all’interno di Global Cloud Data Center.

A questa si aggiunge la soluzione realizzata presso Global Cloud Data Center che di fatto consiste in un’ulteriore peculiarità del progetto, poiché possiede una doppia funzionalità: funge come estensione del cloud di Ducati che può migrare i suoi workload dal sito di Borgo Panigale al data center di Ponte San Pietro, senza interruzione del servizio; e in caso di necessità, il DC di Ponte San Pietro diventa anche il sito di Disaster Recovery dei dati della Holding.

Tra i vantaggi principali della nuova soluzione studiata per Ducati:

  • personalizzazione e time to market – avere un’infrastruttura personalizzata permette di sfruttarla con il massimo vantaggio; Ducati ha la completa libertà di utilizzare le risorse computazionali a disposizione per il Disaster Recovery anche come ambiente di test, come se fossero risorse primarie. In questo modo Ducati dispone di maggiore potenza di calcolo e può sfruttare le macchine di test per nuovi prodotti, migliorando al contempo il time to market per il proprio business;
  • resilienza e sicurezza dati – la soluzione garantisce la massima sicurezza per i dati poiché sono replicati tra il sito primario e quello secondario; in termini di sicurezza a livello fisico, inoltre, Global Cloud Data Center è un data center di livello enterprise, accreditato secondo lo standard ANSI/TIA 942, Rating 4, e quindi soddisfa e supera gli standard di riferimento.