Darktrace raggiunge e supera 1 miliardo di dollari di sottoscrizioni

L’importante risultato dimostra come le organizzazioni di tutto il mondo stiano accelerando l’adozione dell’IA per la sicurezza informatica

Darktrace, la principale azienda di Cyber AI al mondo, ha annunciato di avere ricevuto oltre 1 miliardo di dollari di sottoscrizioni cumulative.

Fondata nel 2013, Darktrace è una delle aziende private in più rapida crescita al mondo, con oltre 1.200 dipendenti e 3.500 clienti in 110 Paesi. Nel 2020, la domanda della soluzione di Intelligenza Artificiale con auto apprendimento di Darktrace ha raggiunto il massimo storico in quanto posizionata in modo univoco per adattarsi alla protezione di chi oggi lavora da remoto.

Il numero di nuovi clienti che utilizzano il Sistema Immunitario Aziendale di Darktrace per difendere gli ambienti cloud e SaaS dalle minacce informatiche è aumentato del 60% a marzo rispetto a gennaio, mentre il numero di organizzazioni che adottano Antigena, la soluzione di risposta autonoma dell’azienda, è aumentato di oltre il 30%.

L’Intelligenza Artificiale di Darktrace è una tecnologia di autoapprendimento progettata per comprendere il “modello di vita” di ogni utente all’interno di un’organizzazione, ed è in grado di analizzare e proteggere tutte le tipologie di ambiente digitali – dalle applicazioni cloud e SaaS, agli ambienti e-mail, all’IoT, ai sistemi di controllo industriale e alla rete. In questo modo, l’Intelligenza Artificiale rileva nuove minacce che altrimenti potrebbero passare inosservate e le blocca prima che diventino fattori importanti di un attacco più strutturato.

I clienti di Darktrace operano in diversi settori di mercato e comprendono Sky Italia, Petco, Banco Popular Dominicano, Micron Technology, Jimmy Choo e Chantecler.

Come riferito in una nota ufficiale da Claudio Nasti, IT Manager di Chantecler: «L’Enterprise Immune System ci permette di stare tranquilli perché sappiamo che si occupa di monitorare continuamente la nostra rete e rilevare eventuali criticità su cui dobbiamo indagare ulteriormente».

Secondo Poppy Gustafsson, CEO di Darktrace: «Il raggiungimento di un miliardo di dollari di sottoscrizioni è un risultato importante per Darktrace che dimostra come le organizzazioni di tutto il mondo stiano accelerando l’adozione dell’IA per la sicurezza informatica. La nostra Cyber AI con autoapprendimento è l’unica tecnologia sul mercato in grado di adattarsi autonomamente ad ambienti digitali in rapido cambiamento proteggendo i lavoratori dalle minacce informatiche avanzate prima che ne subiscano le conseguenze».

Per Han Sikkens, membro del Board of Directors di Darktrace e Managing Director di Summit Partners, che ha investito in Darktrace sin dal 2015: «Riteniamo che la rapida espansione di Darktrace sia una dimostrazione della capacità della sua tecnologia di Intelligenza Artificiale, con una implementazione facilitata e applicabile universalmente a tutti i settori industriali. Siamo entusiasti di vedere il miglioramento del portafoglio delle soluzioni proposte dall’azienda e la sua continua crescita nel mondo».