Con Honeywell e Vertiv, selezione intelligente delle risorse energetiche e visibilità centralizzata delle attività operative dei data center

Honeywell e Vertiv hanno annunciato al mercato che collaboreranno insieme per creare soluzioni integrate volte a ottimizzare la sostenibilità, la resilienza e le prestazioni operative dei data center.

Come in molti ormai sanno, quest’ultimi consentono di abilitare le applicazioni online su cui le persone fanno affidamento per lavorare, divertirsi e comunicare, ma richiedono una potenza significativa per trasferire le informazioni in tutto il mondo.

La partnership annunciata si basa sui sistemi di gestione degli edifici (BMS), sui software operativi e sui prodotti di sicurezza e protezione leader del settore di Honeywell, insieme ai gruppi di continuità (UPS), ai sistemi per la distribuzione dell’energia, alle soluzioni di thermal management, ai servizi di monitoraggio dell’infrastruttura e alle soluzioni modulari di Vertiv, per consentire agli operatori dei data center hyperscale, di grandi imprese, co-location ed edge, di integrare più domini di dati all’interno di un data center.

Meno consumo energetico, più servizi per i data center

Le due aziende sfrutteranno i dati di sviluppo e produzione delle nuove apparecchiature per ottimizzare le attività operative, riducendo il consumo energetico e i costi e migliorando al contempo prestazioni e sostenibilità del data center.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Vimal Kapur, presidente e CEO di Honeywell Building Technologies: «I centri dati affrontano sfide simili a quelle di altri edifici dotati di sistemi diversi, che non sono stati progettati per funzionare insieme ma vivono queste criticità su scala più ampia. Siamo entusiasti di collaborare con Vertiv per offrire soluzioni integrate che rendano più semplice per gli operatori dei data center filtrare le grandi quantità di dati che estraggono dalle loro infrastrutture, generando processi più efficienti e nel rispetto dell’ambiente».

Per Rob Johnson, CEO di Vertiv: «La continuità aziendale è più importante che mai, con un numero sempre maggiore di persone che lavorano, apprendono e si connettono da remoto, generando un’esplosione simultanea di dati e richiesta di nuovi data center. Quest’ultimi devono essere più efficienti, affidabili e sostenibili. La nostra collaborazione con Honeywell ci aiuterà a servire meglio i nostri clienti. Le nostre offerte si integreranno reciprocamente e forniranno un valore maggiore agli operatori dei data center».

Più uptime, efficienza e sostenibilità per i data center

Nel 2018, i centri dati hanno utilizzato circa l’1% del consumo energetico mondiale. Mentre l’industria ha fatto grandi passi avanti per ridurre e compensare la domanda di energia, incluso l’aumento dell’utilizzo di energia rinnovabile, si può fare ancora molto per raggiungere un futuro più sostenibile e a emissioni zero anche in questo settore.

Il focus iniziale delle aziende sarà rivolto alle soluzioni di micro-grid per i data center, per consentire un’integrazione più efficiente di fonti di energia alternative come array solari, celle a combustibile e batterie, e per fornire un approccio scalabile agli operatori al fine di migliorare rapidamente le funzionalità e ottimizzare i costi.

La prima offerta che nascerà da questa collaborazione sarà una soluzione di gestione energetica intelligente che includerà anche un sistema di controllo in un’unica piattaforma integrata. Grazie alla combinazione di stoccaggio dell’energia, analisi, previsioni e ottimizzazione economica, la soluzione fornirà ai data center una selezione intelligente e autonoma di fonti di energia e servizi di rete per gestire il carico del data center e ridurne i costi mantenendo i requisiti di uptime. La soluzione potrà aiutare i data center a soddisfare i requisiti di disponibilità ottimizzando i costi energetici, raggiungendo gli obiettivi di sostenibilità aziendale e riducendo l’emissione complessiva di carbonio. Consentirà inoltre agli operatori di tenere conto dei fattori di rischio esterni, come le condizioni meteorologiche e l’affidabilità della rete.

Operazioni di resilienza con brand di fiducia

La grande quantità di energia utilizzata per i servizi di thermal management, i sistemi di costruzione e sicurezza fisica all’interno di un data center potrebbe aumentare il rischio di tempi di inattività. La nuova soluzione di gestione intelligente dell’alimentazione, scalabile e facile da implementare, offerta da Honeywell e Vertiv, è progettata per consentire il monitoraggio e la manutenzione da remoto, ridurre i costi, eliminare la ridondanza e migliorare l’efficienza dell’utilizzo dell’energia (PUE).

Insieme, le due aziende commercializzano brand di prodotti leader del settore che forniscono il miglior supporto differenziato ai data center come, per citarne alcuni: l’attività di rilevazione fornita da Honeywell VESDA, dotato di tecnologia avanzata di rilevamento del fumo; la piattaforma di gestione delle prestazioni aziendali Honeywell Forge, inclusi Honeywell Forge EnergyOptimization; Enterprise Buildings Integrator (EBI) e Niagara Framework; soluzioni Vertiv Liebert per i sistemi di alimentazione e continuità elettrica e di thermal management, Vertiv Avocent per il monitoraggio e la gestione degli apparati IT e Vertiv Geist per i sistemi di distribuzione dell’alimentazione.

Si prevede che le nuove soluzioni saranno disponibili entro il 2020.