Forcepoint e Telsy insieme per contrastare le minacce informatiche più sofisticate e accompagnare i clienti nella digital transformation

forcepoint-logo-2020

Forcepoint, la cybersecurity company che per prima ha applicato il rivoluzionario approccio basato sullo studio dei comportamenti umani (human-centric and behavior-based) al mondo della sicurezza IT, e Telsy, società del gruppo TIM leader nello sviluppo di soluzioni per la protezione dei dati e nella erogazione di servizi di cybersecurity, annunciano una partnership volta ad offrire ai clienti protezione e sicurezza cloud, anche nel complesso processo di trasformazione digitale in corso.

Telsy dispone di una delle più avanzate piattaforme di cyber threat intelligence in Italia e ha recentemente deciso di espandere la propria attività di integrazione tecnologica fornendo protezione dei dati, sicurezza di rete e sicurezza cloud anche ad aziende del settore privato.

Tra i principali clienti di Telsy, oltre al Governo stesso, vi sono alcune tra le più importanti critical infrastructure companies italiane, che sono un possibile target non solo per i criminali informatici, ma anche per altri player pubblici. Obiettivo primario di Telsy quindi, è il costante studio e monitoraggio di minacce informatiche sofisticate e in continua evoluzione, al fine di prevenire violazioni dei dati che potrebbero causare importanti perdite monetarie e gravi danni reputazionali. Inoltre, in un momento delicato come quello attuale, il lavoro da remoto ha imposto, anche in ambienti così sensibili, l’implementazione di soluzioni per la sicurezza ancora più performanti e affidabili.

In questo scenario, Forcepoint rappresenta il partner ideale che, con il suo rivoluzionario approccio human centric and behavior-based, è in grado di monitorare e difendere un perimetro che si è totalmente smaterializzato e di garantire altissimi standard di sicurezza in cloud.

Nello specifico, questa stretta collaborazione permette ai clienti Telsy di avvalersi di soluzioni all’avanguardia, tra le quali:

Forcepoint Data Loss Prevention (DLP)

Forcepoint Next Generation Firewall (NGFW)

Forcepoint Cloud Access Security Broker (CASB)

L’approccio Forcepoint supporta, inoltre, il modello Secure Access Service Edge (SASE) di Gartner, che rappresenta uno strumento chiave per proteggere meglio le aziende moderne, offrendo la flessibilità di proteggere persone, applicazioni, dati e connettività al cloud.

Proprio per rispondere alle mutate esigenze del lavoro moderno, Forcepoint e Telsy hanno organizzato l’evento virtuale SASE – Come Network e Security convergono nel Cloud, disponibile da oggi, durante il quale, insieme anche ad una pletora di esponenti di spicco provenienti da alcune tra le più importanti aziende Italiane, ne analizzano tutti i vantaggi.

A questo proposito, Forcepoint ha creato Dynamic Edge Protection, una suite di soluzioni SASE native per il cloud, che comprende Cloud Security Gateway (CSG) e Private Access (PA) in uno stack di sicurezza integrato. Forcepoint Dynamic Edge Protection fornisce una soluzione all-in-one per garantire sicurezza avanzata per Web, rete e applicazioni alle persone ovunque lavorino, oltre ad un’esperienza di accesso unica a tutte le applicazioni pubbliche, private, aziendali o personali.

” La partnership con Forcepoint è ancora agli inizi, ma il futuro si prospetta roseo per entrambi”, afferma Fabrizio Vacca, Chief Innovation Officer di Telsy SpA, e continua “Abbiamo scelto di lavorare con Forcepoint perché quando abbiamo deciso di operare nel mercato aziendale, avevamo bisogno di un partner che offrisse prodotti su cui potevamo fare affidamento per integrare le nostre capacità di intelligence, prevenzione e analisi delle minacce. Lavoriamo solo con company con cui siamo in grado di raggiungere il massimo livello di partnership e con Forcepoint siamo partner Platinum. È molto importante per noi avere quel livello di partnership perché non vogliamo semplicemente essere un rivenditore di prodotti, ma lavorare a stretto contatto per definire soluzioni e fornire valore ai nostri clienti”.