Primeur
Stefano Musso, CEO Primeur

Primeur, multinazionale italiana che da oltre 30 anni gestisce i dati per alcune delle più importanti aziende fortune 500 nazionali e internazionali, ha siglato una partnership per l’utilizzo e la rivendita delle proprie soluzioni di Enterprise Data Integration con Softlanding, azienda informatica con sede a Dublino. Il know-how di Primeur si fonde quindi con quello di Softlanding Ltd, azienda specializzata in servizi di Data Science for Business, ovvero le attività basate sull’analisi dei dati, automazione della sicurezza e conformità normativa.

In un periodo storico così sfidante e mutevole, avere pieno controllo e visibilità dei propri dati è fondamentale per qualsiasi organizzazione. Sempre più imprese scelgono infatti di avere a disposizione software e soluzioni integrate capaci di gestire i dati nella loro totalità: dalla mappatura al trasferimento, passando per la trasformazione, il monitoraggio e infine per un’analisi completa. I vantaggi di una gestione efficiente e flessibile del dato sono molteplici e noti da decenni, ma la spinta alla digitalizzazione che il fenomeno pandemico ha impulsato, ha moltiplicato i bisogni e le difficoltà operative.

L’accelerazione e la corsa alla digitalizzazione hanno evidenziato sempre più il bisogno di tecnologie flessibili e in grado di adattarsi ai diversi contesti aziendali, fornendo un’alternativa immediata all’adozione di sistemi invasivi e vincolanti. Per queste ragioni la Data Integration diventa fondamentale per qualsiasi organizzazione e diventa lo strumento per poter avere processi di Data Science completi ed efficaci.

Per queste ragioni Softlanding e Primeur rappresentano una partnership altamente strategica per il mercato dei dati: “La partnership con Softlanding è un altro grande traguardo tagliato dalla nostra multinazionale – afferma Stefano Musso, CEO di Primeur Group –. Tutta la nostra offerta e il nostro know-how nell’integrazione dei dati, caratterizzato da un approccio modulare capace di velocizzare ogni processo ed eliminare la necessità di sostituire le applicazioni esistenti, sono ora a disposizione di Softlanding e dei suoi clienti. Questa partnership ci darà la possibilità di aumentare ulteriormente la nostra presenza sui mercati internazionali con un partner in cui crediamo molto”.

“La partnership con Primeur è unica per Softlanding – conclude Helmut Hubmann, CEO di Softlanding –. Abbiamo scelto le soluzioni di Primeur perché si adattano perfettamente alle richieste del mercato, dando vita a una perfetta simbiosi e a un successo inevitabile. Una collaborazione che rappresenta per Softlanding una grande opportunità di crescita e la possibilità di offrire ai nostri clienti soluzioni di prima classe”.