cyber-security

Ibm è pronta a cogliere le opportunità del mercato della cyber-security, che ammonta a 28 miliardi di dollari. In tale direzione va il completamento dell’acquisizione di CrossIdeas, annunciato oggi.
Il fornitore di soluzioni software per la sicurezza ha sede a Roma, e aiuta le organizzazioni aziendali a gestire le identità e gli accessi alle applicazioni, colmando il gap tra la conformità, il business e le infrastrutture It, riducendo così il rischio di frodi, il conflitto tra mansioni e gli errori.

CrossIdeas risponde ai requisiti di business attesi dai revisori e dai risk and compliance manager con un’innovativa analisi dei ruoli, una visualizzazione intuitiva che offre una migliore percezione degli accessi e un allineamento ai requisiti di conformità e di rischio. Questa Identity Intelligence viene fornita attraverso cruscotti di conformità centralizzati che valutano il rischio di accesso e la ripartizione delle mansioni in base alle attività attraverso l’ampio numero di applicazioni aziendali.

“L’integrazione di CrossIdeas accresce le nostre capacità nell’area dell’Identity and Access management di cui siamo leader in termini di marketshare – ha dichiarato Brendan Hannigan, General Manager di Ibm Security Systems –. Ibm può ora fornire alle imprese migliori funzioni di governance e di trasparenza nei confronti del rischio, dalla produzione alla sala del consiglio di amministrazione, offrendo loro le conoscenze necessarie per proteggere il brand e la clientela”.

L’integrazione delle innovative funzioni di governance aziendali di CrossIdeas nel portafoglio di Ibm sarà accelerata dalla partnership che lega le due aziende. Prendendo parte al programma Ready for Ibm Security Intelligence, CrossIdeas consente ai clienti Ibm di applicare tecnologie per la governance dell’accesso integrato e per la gestione del Lifecycle dell’utente facendo leva su Isim, il portfolio Ibm nel Security Identity Management. I clienti che si affidano a Isim potranno ora introdurre rapidamente capacità di gestione dell’accesso con minimi cambiamenti ai propri ambienti.

Noi siamo entusiasti di entrare a far parte di Ibm, perché la nostra soluzione Ideas, tecnologicamente innovativa, è complementare al loro portfolio di Identity and Access Management – ha commentato Alberto Ocello, Ceo di CrossIdeas –. Siamo orgogliosi di contribuire alla crescita di Ibm sul mercato della sicurezza It a livello mondiale”.

Protagonista del mercato

Negli ultimi dieci anni Ibm ha effettuato oltre una dozzina di acquisizioni nel settore della sicurezza It – incluse aziende quali Trusteer, Guardium, Big Fix, Watchfire e Internet Security Systems -, investendo in maniera sempre più estesa in attività di ricerca e sviluppo. Nel 2011 Ibm ha comprato Q1 Labs, le cui profonde competenze nella security analytics sono alla base divisione Security Systems dell’azienda, e nel 2012 ha creato la divisione Security Services, che affianca quattromila clienti in tutto il mondo.

E i numeri parlano chiaro: nel corso del primo semestre 2014, Ibm ha registrato un incremento del 20% nel business relativo al software per la sicurezza; il secondo trimestre, in particolare, è stato l’undicesimo per crescita consecutiva.
Oggi, Ibm monitora 15 miliardi di eventi giornalieri legati alla sicurezza in oltre 130 paesi, e detiene più di tremila brevetti nel settore.