Conferencing e collaboration conquistano l’Europa

Un’indagine di Frost & Sullivan rivela che nel Vecchio Continente continua a crescere la quota di mercato dei sistemi di conferenza web e videoconferenza, mentre sono in calo le entrate relative alle conferenze audio

Il mercato europeo dei servizi di teleconferenza sta attraversando trasformazioni significative: le soluzioni di conferencing e collaborazione a distanza stanno sempre più conquistando il Vecchio Continente. A confermarlo è una nuova analisi di Frost & Sullivan, intitolata “European Conferencing Services Market”, che ha rilevato in questo mercato entrate pari a 1,78 miliardi di dollari nel 2013 e che prevede il raggiugimento di quota 2,58 miliardi di dollari entro il 2019.

Lo studio, che ha riguardato i servizi di conferenza audio, conferenza web in modalità hosted, videoconferenza hosted e videoconferenza gestita, si è poi soffermato sulle singole tecnologie stimando che le conferenze audio hanno rappresentato da sole il 66% delle entrate, mentre la restante parte spetta alle conferenze web e videoconferenze. Entro il 2019 si prevede che tuttavia che le conferenze audio si fermeranno appena sopra il 51% del totale, mentre le conferenze web conquisteranno più di un quarto del mercato. Inoltre, è atteso che le videoconferenze, specialmente le soluzioni hosted, registreranno un tasso di crescita annuale composto a due cifre nel periodo 2013-2019.

A sostenere lo sviluppo del mercato sono soprattutto i miglioramenti alle interfacce utente delle soluzioni di teleconferenza e la possibilità di collegarsi con dispositivi mobili, ma a dare ulteriore slancio ci sono anche il crescente riconoscimento dei vantaggi per il business delle soluzioni di conferencing e collaborazione di alta qualità.
Ad essere particolarmente attraente per gli utenti europei è anche il basso costo delle soluzioni di conferencing, fattore che però incide negativamente sulle entrate dei fornitori di servizi di teleconferenza. In aggiunta alle preoccupazioni del mercato, i fornitori di servizi di teleconferenza pura stanno perdendo quote di mercato a favore dei fornitori di servizi che offrono soluzioni di comunicazione unificata (UC) con incluse funzionalità di teleconferenza.

Un altro aspetto critico è che gli operatori del mercato europeo devono poter dimostrare il ritorno sull’investimento (ROI) raggiungibile grazie a soluzioni di teleconferenza per conquistare e rinnovare i contratti con i clienti. Nonostante il ROI misurato in termini economici abbia un maggiore peso, gli operatori dovrebbero anche evidenziare gli altri tipo di vantaggi più “soft” derivanti dall’utilizzo di soluzioni di teleconferenza sul posto di lavoro.