sicurezza

Panda Cloud Office Protection 7.1 (PCOP) mette a disposizione degli utenti nuove funzionalità.
La soluzione di sicurezza multi-piattaforma aggiunge alle funzioni della versione precedente che già comprendevano la possibilità per l’utente di agire in modo indipendente in caso di infezioni o problemi rilevanti, nuovi miglioramenti.

Tra le novità il Content Filtering per la protezione Exchange, che consente di filtrare le email in base all’estensione degli allegati, neutralizzando quelli pericolosi o dall’estensione multipla. Whitelist sono state incluse nel controllo dei dispositivi, permettendo così di applicare numerose esclusioni a differenti gruppi di computer, selezionati in base al profilo. Inoltre, i dispositivi inclusi in questa lista possono essere utilizzati senza alcuna registrazione, indipendentemente dalla configurazione.
Il controllo dei dispositivi mobili consente agli utenti di bloccare l’accesso ai mobile device, mentre una nuova console locale è stata inserita sull’endpoint per fornire agli amministratori e parter PCOP uno strumento che abiliti o disabiliti la protezione dell’endpoint in modo rapido, senza la necessità di utilizzare la web console PCOP. Infine, è stata introdotta la capacità di effettuare upgrade alle nuove versioni della web console PCOP: le notifiche appariranno sulla console a indicare la disponibilità di una nuova versione.

L’obiettivo di Panda Cloud Office Protection 7.1 è quello di aumentare l’indipendenza degli amministratori di rete, facilitando la gestione della soluzione, con l’inclusione di whitelist e report che forniscono supporto per offrire maggiore controllo agli utenti e proteggere gli ambienti aziendali in modo più veloce.