Il gruppo industriale italiano SILCA implementa una strategia di Disaster Recovery e VDI su 40 workstation per un totale di 150TB di dati con Syneto

Syneto, azienda che crea soluzioni per i dati che aiutano organizzazioni a livello mondiale a gestire la crescita esponenziale dei dati da conservare, è stato scelto da Silca, produttore mondiale di chiavi e apparecchi per la duplicazione di chiavi professionali industriali e automobilistiche, per sostituire la propria infrastruttura IT con gli array delle serie ULTRA ed EXTREME.

Con operazioni in oltre 60 paesi, soprattutto in Europa e Nord America e 400 addetti in Italia, Silca (Società Italiana Lavorazione Chiavi e Affini), presentata a Syneto da SWITCH, voleva migliorare la performance complessiva dei suoi carichi di dati a livello di produzione, consolidare i server attraverso la virtualizzazione, implementare una strategia di Disaster Recovery (DR) e creare una infrastruttura di virtual desktop.

Silca produce oltre 66 mila tipi di chiavi, oltre ad un’ampia gamma di macchinari per la duplicazione e accessori. Per questo motivo deve immagazzinare un alto volume di informazioni con accesso h24 senza rischi di interruzioni e perdita di dati. Syneto ha implementato due array ULTRA Series 420: uno da 75TB a supporto di oltre 100 server virtuali production-critical ed uno da 50TB installato a circa 300 mt dal centro dati principale, come target per i backup. La replicazione è gestita dalla tecnologia InstaSnap di Syneto, che crea degli snapshot point-in-time ogni ora per effettuare il backup tra i due sistemi. Le tecnologie InstaSnap e VirtualUnity lavorano in tandem per creare backup di server virtuali senza bisogno di software dedicati. Questa caratteristica permette a Silca di risparmiare oltre 6.000 euro in licenze software. La coerenza di dati a lungo termine è assicurata dal prodotto IntegriCheck di Syneto.

“Syneto ha sorpassato le nostre aspettative: gli array si sono integrati alla perfezione con la nostra infrastruttura di storage, hanno bisogno di pochissima gestione e la performance, affidabilità e scalabilità che offrono sono superiori a tutti gli altri prodotti che abbiamo esaminato” ha dichiarato Nicola Ponchia, Responsabile Divisione Informatica di Silca

Silca si è rivolta a Syneto anche per implementare l’infrastruttura di virtual desktop. Syneto ha fornito il suo array all-Flash EXTREME Series 220 AFA. Gli 8TB di spazio grezzo dell’array EXTREME forniscono a Silca 24TB di spazio utilizzabile, grazie alla tecnologia SpaceBoost di Syneto, che massimizza l’utilizzo della capacità grazie alla deduplicazione ed alla compressione dati in-line block-by-block, aumentando l’efficacia dell’IO e la velocità di scrittura, riducendo di due terzi il fabbisogno di storage. Inoltre il thin provisioning assicura che lo storage aggiuntivo sia allocato solo quando esso è realmente necessario.

“I nostri array ULTRA ed EXTREME dimostrano la capacità di Syneto di battere la concorrenza con soluzioni rilevanti e testate che possono rispondere a diverse sfide nel campo dell’IT – ha dichiarato Dragos Chioran, VP Marketing & Design di Syneto -. Silca è un ottimo esempio di una organizzazione che vuole massimizzare il supporto fornito al business dalla sua infrastruttura IT, per assicurare la propria competitività. Siamo felici di aver aiutato un altro cliente a raggiungere questo obiettivo”.