Fujitsu introduce il Cloud Service K5 nell’area tedesca

L’iniziativa, a partire da fine marzo 2017, combina il cloud computing con la possibilità di garantire la permanenza dei dati all’interno del territorio tedesco per le aziende operanti in Germania

Fujitsu ha introdotto una nuova region di Cloud Service K5 che permette ai clienti operanti in Germania di sfruttare rapidamente le applicazioni business native su cloud. L’hosting su territorio tedesco significa infatti che i clienti possono accelerare l’adozione del cloud rispettando i requisiti di residenza locale dei dati. Disponibile dalla fine di marzo, la terza region K5 europea – che si aggiunge a Regno Unito e Finlandia – estende ulteriormente le proposte cloud IaaS e PaaS di nuova generazione. La Germania sarà presto affiancata dalla Spagna, da una nuova region negli Stati Uniti e da ulteriori espansioni dell’infrastruttura K5 a Singapore e in Australia.

Fujitsu Cloud Service K5 mette a disposizione una piattaforma per cloud pubblici e cloud virtuali privati. Ulteriori estensioni al modello di delivery renderanno disponibile Fujitsu Cloud Service K5 in tutto il mondo sotto forma di cloud privato, sia residente all’interno di data center on-premise piuttosto che gestito in hosting da Fujitsu. La compatibilità di infrastrutture e applicazioni è garantita tra tutti i modelli di deployment, offrendo così ai clienti la flessibilità necessaria per scegliere il modello più adatto e il ritmo di cambiamento più appropriato al business di ciascuno.

Attraverso un’unica architettura aperta, Fujitsu Cloud Service K5 combina caratteristiche di affidabilità, prestazioni e scalabilità di livello enterprise con l’efficienza economica di OpenStack, una tecnologia cloud basata su open source.

“Il cloud computing è un pilastro della trasformazione digitale, la chiave è saper scegliere il giusto modello di deployment per il proprio business – commenta Rolf Werner, Chairman of the Managing Board di Fujitsu Germany e Head of Central Europe -. I requisiti di ogni azienda sono unici e cambiano col tempo, il che significa che è essenziale adottare una piattaforma aperta e agile che offra la massima flessibilità. Qualunque progetto di trasformazione digitale ha successo solo se semplifica sistemi e processi aumentandone l’efficienza e permettendo a un’organizzazione di innovare sul serio. Fujitsu Cloud Service K5 offre ai clienti la libertà di poter integrare in modo semplice e sicuro il cloud con gli ambienti già esistenti secondo un approccio che sfrutta il meglio di ciascun sistema per sviluppare nuove applicazioni e nuovi servizi a prova di futuro e applicare la strategia cloud più adatta alle necessità di ciascuno”.