Più facile migrare e proteggere i dati su Office 365 con Commvault

La sua Data Platform estende le capacità di data management per Microsoft Office 365

Per incrementare protezione, trasferimento, sicurezza dei dati, eDiscovery e conformità dei clienti, Commvault ha annunciato l’ampliamento del proprio portfolio con integrazioni aggiuntive a Microsoft Office 365.

Le aziende possono estendere gli investimenti nelle soluzioni Commvault per proteggere i propri asset Office 365. L’ecosistema di Service Provider e System Integrator di Commvault sarà in grado ora di proporre un’offerta più ampia per rispondere alle esigenze di migrazioni e protezione su Office 365, una sfida prioritaria per i clienti.

Commvault aiuta clienti e partner a ottimizzare gli investimenti effettuati su Microsoft e Office 365, fornendo una protezione completa dei dati, la possibilità di effettuare ricerche corporate che includono dati Office 365 e trasferimenti più rapidi, garantendo accesso continuo ai propri asset.

La migrazione da ambienti on-premise e ospitati su Microsoft Exchange e Microsoft SharePoint verso Office 365 impone ai clienti di portare le proprie strategie on-premise di protezione, archiviazione e sicurezza dei dati a una soluzione basata su cloud. Commvault Data Platform e Commvault Endpoint Protection permettono ai clienti di estendere le policy on-premise a Microsoft 365, Office 365 e Windows 10. Una piattaforma dati comune riduce i rischi e l’instabilità associati all’adozione di soluzioni singole.

Il tutto attraverso costi contenuti e una fornitura affidabile di servizi tramite una piattaforma multi-tenant integrata con Office 365, Microsoft 365 e Azure. Ma anche capacità di rispondere alle esigenze di gestione dei dati dei clienti, in aggiunta a Office 365 e Microsoft 365, diventando quindi un loro partner strategico.

Infine, Commvault offre estesa protezione e recovery dei dati, nel rispetto delle policy di numerose applicazioni Microsoft, incluse Exchange Online, Microsoft OneDrive for Business, SharePoint Online, Microsoft Project Online, Windows 10, e altri dati on-premise o situati in ambienti cloud differenti.