Internet security: ESET aderisce all’Advisory Group di Europol

374

L’adesione è al gruppo consultivo che lavora all’interno dell’European Cybercrime Centre di Europol

Righard Zwienenberg, esperto di sicurezza IT e ricercatore senior di ESET, rappresenterà il produttore di software per la sicurezza digitale dell’Unione europea all’interno dell’Advisory Group di Europol sulla Internet security.

Compito di ESET sarà mettere a disposizione di Europol gli input e le conoscenze che possono servire a proteggere gli utenti online e a combattere le operazioni dei criminali informatici.
In tal senso, ESET si unisce al gruppo consultivo come la più grande società di sicurezza IT con sede nell’Unione europea, partner di Europol e consulente in materia di criminalità informatica.

Nello specifico, Europol ha istituito l’European Cybercrime Centre per rafforzare la risposta delle forze dell’ordine alla criminalità informatica nell’Unione europea e, quindi, per proteggere i cittadini, le imprese e i governi europei dal cybercrime. Fin dalla sua istituzione, il Centro ha dato un contributo significativo alla lotta contro la criminalità informatica ed è stato coinvolto in decine di operazioni di alto profilo e centinaia di attività di supporto operativo in loco.

La collaborazione di ESET con le forze dell'ordine aiuterà ad arrestare i criminali informatici, indipendentemente da dove si trovino – dentro o fuori l’Europa. Nel dicembre del 2017, i ricercatori di ESET hanno collaborato con le forze dell’ordine, tra cui Europol, per interrompere e bloccare un’importante operazione di botnet nota come Gamarue.