Un nuovo bilancio di sostenibilità per CA Technologies

281

L’azienda è sempre più impegnata nel raggiungimento di una maggiore efficienza operativa a lungo termine

CA Technologies ha annunciato la pubblicazione del nuovo bilancio di sostenibilità in cui si evidenziano i progressi compiuti nella tutela dell’ambiente e nell’impegno sociale.

Nello specifico, a partire dalla prima adesione a questa iniziativa avvenuta nel 2006, CA ha ridotto il proprio carbon footprint del 50% circa facendo, a sua volta, evolvere la gestione degli aspetti ambientali fino a progetti sociali di ampio respiro. Non a caso, molti sono i progressi compiuti da CA nella Responsabilità Sociale d’Impresa legati alle attività dell’azienda e ai loro riflessi su clienti, dipendenti e comunità locali in tutto il mondo.

Come riferito in una nota ufficiale da Erica Christensen, Vice President Corporate Social Responsibility di CA Technologies: «In CA ci dedichiamo ad aspetti fondamentali che la società dovrà affrontare per riuscire a prosperare negli anni a venire, come i cambiamenti climatici, la fiducia e sicurezza nel mercato o lo sviluppo delle competenze necessarie per i lavoratori del futuro».

L’ultima edizione del bilancio di sostenibilità approfondisce proprio queste problematiche e offre una panoramica sui risultati più recenti ottenuti da CA in questi settori. In tal senso, il report, relativo all’anno solare 2017, è stato redatto secondo gli standard G4 di Core level della Global Reporting Initiative (GRI) e incorpora i dieci principi del Global Compact dell’ONU. Include, inoltre, una perizia esterna indipendente sulle emissioni di gas serra.

Tra progressi ambientali e iniziative di CSR
Nel bilancio di sostenibilità del 2017, CA ha dichiarato un totale di 47.841 tonnellate di emissioni di gas a effetto serra (GHG), che equivale a togliere oltre 10.139 automobili dalle strade per un anno intero. CA si è impegnata a raggiungere entro il 2030 un’ulteriore riduzione del 40% dei gas serra, rispetto ai valori di riferimento del 2015.

Sempre CA, nel 2017, ha arricchito la propria famiglia di soluzioni di security con l’acquisizione di Veracode e del suo portfolio di prodotti, consentendo agli sviluppatori di eseguire la scansione di sicurezza dinamica di un’applicazione Web da distribuire in modo da monitorare i contenuti dei rilasci, dalla pianificazione fino alla produzione.

Grazie alle collaborazioni e ai programmi promossi con organizzazioni come 100Kin10, AnitaB.org, Boys & Girls Clubs of America, Citizen Schools, Code.org, DonorsChoose.org, Girls Who Code, NPower e PENCIL, CA ha allargato la portata del suo impegno nella creazione di percorsi formativi rivolti alle discipline STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica).

Una volta incorporato nella propria strategia di sostenibilità gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, CA si è concentrata anche sullo sviluppo delle competenze per i lavoratori del futuro e reso noto l’obiettivo di voler raggiungere 50 mila studenti europei sotto i 18 anni entro il 2020, ed è anche uno dei membri fondatori della “IT Industry Skills Initiative” del World Economic Forum, finalizzata al reskilling di un milione di persone entro il gennaio del 2021, grazie alle risorse e alle opportunità formative pubblicate sul portale SkillSET.

Chiudono il quadro dell’impegno sociale di CA una nuova politica sul congedo parentale che offre ai dipendenti di tutto il mondo, indipendentemente dal genere, un minimo di 12 settimane di permesso retribuito nei primi 12 mesi di vita o adozione di un nuovo figlio, e nuovi progetti di formazione sugli stereotipi e sui pregiudizi inconsci aggiungendo anche seminari in aula.