Equinix e i trend che danno forma all’impresa digitale

Nel 2019 Equinix prevede che 5G, intelligenza artificiale, blockchain, data privacy e cloud subiranno importanti cambiamenti architettonici

Equinix ha pubblicato 5 IT Predictions for Digital Business in 2019, un blog sul quale lo specialista nel settore delle interconnessioni globali e dei data center snocciola i suoi convincimenti su un’evoluzione che comprenderà 5G, intelligenza artificiale, blockchain, data privacy e cloud.

Sono, infatti, questi i 5 trend che, secondo Equinix, apriranno la strada a cambiamenti significativi dell’architettura IT e di rete nel corso del 2019.

Nello specifico, con un’impareggiabile footprint geografico in 52 mercati globali e quasi 10.000 clienti, Equinix prevede che le reti wireless ad alta velocità di domani accelereranno la trasformazione della rete di oggi e che il 5G aprirà infinite possibilità di trasformazione digitale, in particolare in un mondo connesso all’IoT e all’intelligenza artificiale.

Per raggiungere l’alta densità radio richiesta per 5G, gli operatori stanno cercando di ottimizzare i costi attraverso l’uso di hardware di rete open-source e la virtualizzazione dello stack di rete wireless. Questi sforzi apriranno la strada a un’architettura Edge dedicata alle reti radio cloud che alimenteranno diverse radiofrequenze attraverso un pool di software di rete virtualizzati.

Equinix prevede dunque un aumento degli investimenti nel 2019 per il rinnovo dell’infrastruttura di edifici cellulari esistenti e la costruzione di nuove infrastrutture all’avanguardia, così come l’innovazione nell’hardware e negli stack di rete wireless virtuale per l’ottimizzazione delle prestazioni e dei costi.

In questo quadro, le architetture di prossima generazione si libereranno dalla location centralizzate.

Equinix prevede che il crescente utilizzo dell’intelligenza artificiale nelle aziende e nella società aumenterà in modo esponenziale l’utilizzo dei dati. Mentre le architetture di AI di prima generazione sono state storicamente centralizzate, Equinix prevede che nel 2019 le imprese entreranno nel regno delle architetture di AI distribuite, dove la costruzione di modelli di AI e l’inferenza dei modelli di AI avverrà a livello locale, fisicamente più vicino alla fonte dei dati. Per accedere a fonti di dati più esterne per previsioni accurate, le imprese si rivolgeranno a mercati sicuri per le transazioni di dati. Si sforzeranno inoltre di sfruttare l’innovazione dell’AI in più cloud pubblici senza essere bloccati in un singolo cloud, decentralizzando ulteriormente l’architettura dell’intelligenza artificiale.

“Un-Blocking” the Chain – una rete di reti svilupperà la blockchain per una maggiore sicurezza aziendale e monetizzazione
Gli investimenti sulla blockchain stanno crescendo a un CAGR del 73%, con una spesa totale prevista di 11,7 miliardi di dollari entro il 2022, secondo IDC.  Equinix prevede che:

•       Le imprese inizieranno a partecipare a più reti di blockchain (ad esempio, sicurezza alimentare, servizi finanziari, trasporto globale di container), creando così una rete di reti, qualcosa che permette loro di interagire simultaneamente con più ecosistemi di blockchain.

•       Le prestazioni della blockchain diventeranno un requisito più importante all’interno dello spazio aziendale, spinte dalla necessità di ospitare più di semplici dati di transazioni o come elemento in applicazioni in cui le prestazioni in tempo reale e il collegamento con altre fonti di dati . Esempi di applicazioni blockchain sensibili alle prestazioni comprendono la tracciabilità (supply chain), la comunicazione/scambio da macchina a macchina (IoT) e il regolamento transfrontaliero delle valute.

•       L’integrazione diventerà una sfida enorme dato che le imprese combinano le loro applicazioni legacy con più reti di blockchain, rendendo necessario lo sviluppo di punti di scambio per i partecipanti alla blockchain per connettersi e collaborare direttamente.

La modifica delle leggi sulla protezione dei dati e le maggiori preoccupazioni sulla privacy ispireranno processi di sicurezza più progressivi e distribuiti

Molte aziende e fornitori SaaS stanno implementando mini-cloud in più regioni per rispettare i requisiti locali di residenza dei dati e di conformità. Sono inoltre alla ricerca di architetture di gestione distribuita dei dati che richiedono reti globali e tessuti di dati per gestire in modo coerente questi mini-cloud distribuiti.

Equinix prevede che, al fine di prevenire le violazioni dei dati e mantenere il controllo sui propri dati, le imprese prenderanno in considerazione:

•       Nuove tecniche di gestione dei dati che funzionano senza soluzione di continuità sui dati criptati (ad esempio, forme limitate di interrogazione dei dati su dati criptati omomorficamente).

•       Nuova tecnologia di virtualizzazione basata su hardware che impedirà ai fornitori di servizi di rilevare i dati dei loro clienti.

Gli ambienti multicloud ibridi aumenteranno la rilevanza dell’interconnessione
Le aziende stanno ora accedendo a soluzioni SaaS, IaaS e PaaS da più fornitori, ed Equinix prevede che il 2019 vedrà un’evoluzione nelle sfide associate agli approcci cloud ibridi e multicloud. Equinix ritiene che le aziende avranno difficoltà a espandere i propri perimetri di sicurezza, e che avranno problemi di integrazione e di gestione delle architetture multicloud ibride. Queste tendenze previste indicano che l’abilitazione di funzionalità come la sicurezza, l’analisi e lo scambio di dati in prossimità del cloud è fondamentale per un flusso di dati transfrontaliero continuo, e il giusto partner di interconnessione può aiutare le organizzazioni a navigare attraverso la complessità del cloud. Secondo l’Indice di Interconnessione Globale, uno studio di mercato pubblicato da Equinix, la larghezza di banda dell’interconnessione tra imprese e cloud e fornitori di servizi IT è destinata a raggiungere una crescita annua del 98% fino al 2021, supportando le aziende nella creazione di nuovi servizi digitali e nella migrazione dei carichi di lavoro esistenti verso piattaforme cloud di terze parti.