Con l’obiettivo di prevenire gli impatti dei tempi di inattività non previsti ripristinando immediatamente l’accesso a dati, sistemi e applicazioni critici attraverso infrastrutture IT multi-generazionali complesse, Arcserve ha annunciato la disponibilità di Arcserve Business Continuity Cloud.

La soluzione sulla nuvola completamente integrata promette di risolvere le sfide poste dalla protezione dell’IT moderno a causa del tempo, delle competenze, delle spese e degli strumenti multipli necessari per proteggere i nuovi carichi di lavoro.

Se la tolleranza verso la perdita dei dati diminuisce
Secondo i nuovi dati elaborati da Arcserve, ben il 93% dei decision-makers IT ha rivelato che le proprie aziende potrebbero tollerare eventuali “minime” perdite di dati da applicazioni aziendali critiche, mentre solo il 26% si sente sicuro della propria capacità di recuperare rapidamente i dati evitando che ciò inizi a incidere sul fatturato.

Da qui l’evidenza di come le aziende non possono proteggere efficacemente le moderne infrastrutture IT con le applicazioni attuali che creano maggiore complessità, incrementano i TCO e, in definitiva, aumentano il rischio di perdita di dati e tempi di inattività dovuti a mancanza di protezione.

Serve, invece, una soluzione come Arcserve Business Continuity Cloud, che affronta queste sfide riunendo tutti i processi di protezione dei dati in un unico strumento. Sia che i carichi di lavoro vengano migrati nel cloud, sia che necessitino di una protezione VM avanzata o che si richieda il supporto per RTO e RPO sub-minute, è tutto sotto un unico controllo.

Sì a una protezione dei dati più robusta, no alla complessità
In tal senso, Arcserve Business Continuity Cloud si distingue per un livello di integrazione che va oltre la maggior parte degli altri fornitori.
La soluzione elimina anche la necessità di ricorrere a più strumenti di protezione dei dati grazie a una console integrata per proteggere e ripristinare applicazioni e sistemi in qualsiasi luogo, on-premises e in cloud pubblici e privati.    

Fornisce un’esperienza utente a livello consumer: le funzionalità riguardanti la protezione dei dati sono accessibili tramite una console Web personalizzabile basata su cloud.

Elimina la perdita di dati e tempi di inattività prolungati: supporta i paramentri RTO (Recovery Time Objective) vicino allo zero e RPO (Recovery Point Objective) con disponibilità elevata, minuti con standby virtuale e VM istantanea, ore con ripristino bare metal, recupero granulare e rilevamento rapido per conformità.

Modifica il profilo economico: le tecnologie integrate riducono il tempo e il denaro speso per la gestione IT fino al 50%.

Semplifica la protezione delle moderne infrastrutture IT: salvaguarda le moderne infrastrutture, comprese quelle con x86, non-x86, SaaS e IaaS. Fornisce una protezione multi-cloud e cross-cloud dei dati per quelle aziende che stanno pianificando o stanno attualmente implementando una piattaforma cloud per il backup o il disaster recovery.