Personal Data porta ordine nel caos dei dati

L’accordo con Varonis permette di controllare i dati attivi e gli utenti che li utilizzano

Personal Data, system integrator bresciano del Gruppo Project Informatica, focalizzato su soluzioni per la virtualizzazione e la business continuity dei sistemi IT collabora con Varonis, multinazionale americana specializzata in soluzioni software di Data Governance e di analisi del rischio per sostenere le aziende nei progetti di riordino dei dati a loro disposizione.

Infatti, nonostante i notevoli investimenti tecnologici e di risorse effettuati dalle aziende in merito ai dati non strutturati, permangono comunque delle sfide molto pressanti sul loro utilizzo, sulla gestione e sulla sicurezza. La piattaforma Varonis DatAvantage è uno strumento di Data Governance e di analisi del rischio (minacce interne ed esterne) in grado di identificare eventuali aree di intervento di bonifica e remediation, consentendo di operare con un’unica console in ambiente Windows, NAS, SharePoint, Exchange, Active Directory, UNIX/Linux e Office365.

“La mole delle informazioni all’interno delle imprese continua a crescere in modo vorticoso spesso con una conseguente perdita di controllo sui dati non strutturati. Le soluzioni Varonis ci consentono di rispondere alle richieste delle aziende che, con il continuo aumento dei file condivisi, hanno l’esigenza specifica di controllare i dati attivi e gli utenti che li utilizzano – dichiara Giuliano Tonolli, direttore commerciale e amministratore di Personal Data -. Varonis è la risposta per questo tipo di esigenze, ovvero un potente strumento di controllo per gli amministratori di sistema in grado di risolvere tutti i problemi di Data Governance”.

Le metodologia sviluppata da Varonis consente visibilità completa sui dati non strutturati ed esegue l’audit delle attività di accesso, corregge e ne conserva i controlli, abilita la ricerca sicura, identifica i dati sensibili, trova i proprietari, effettua revisione e autorizzazione degli accessi e assicura che i dati siano archiviati in modo corretto. Le aziende in tal modo possono utilizzare al meglio i grandi volumi di informazioni a disposizione, migliorare la produttività e ridurre rischi e costi.

Attraverso queste funzionalità la piattaforma unificata di Varonis soddisfa completamente i requisiti del GDPR (General Data Protection Regulation) che ha introdotto maggiori restrizioni sul trattamento delle informazioni riservate e gettato nuove regole sulle violazioni. E’ in grado di monitorare costantemente tutto ciò che accade ai dati aziendali, tracciando e controllando chi vi accede e quando, di attuare aspetti complessi contemplati dalla normativa come ad esempio il diritto all’oblio, la privacy by design e l’introduzione della figura del data protection officer e infine, attraverso l’utilizzo di tecniche di machine learning permette di rilevare i comportamenti anomali consentendo di ridurre notevolmente i rischi di violazioni.

I clienti di Varonis sono leader in settori trasversali, tra cui servizi finanziari, sanità, istituzioni pubbliche, industria, assicurazioni, energia e servizi pubblici, consumer e retail, istruzione, media, intrattenimento e tecnologia.