Controllo di gestione Oracle per gruppo Lafert

L’azienda ha vinto il Premio Innovazione a SMAU Padova scegliendo le tecnologie Oracle Cloud

In cerca di tempi rapidi per la reportistica, analisi dei dati più sofisticata, accesso agli analytics da remoto, il Gruppo Lafert, specialista nella progettazione, produzione e fornitura di motori elettrici e azionamenti customizzati per l’impiego industriale, ha scelto le tecnologie cloud di Oracle.

Premiata proprio per questo in occasione di SMAU Padova con il Premio Innovazione SMAU, il Gruppo seguito dal partner Techedge ha visto l’implementazione di una nuova soluzione per il controllo di gestione e amministrativo, al cui interno sono state adottate metodologie di Business Intelligence Innovative utilizzando Oracle Autonomous Database – DataWarehouse e Oracle Analytics Cloud.

Cresciuto negli ultimi anni nei settori dell’automazione industriale, del risparmio energetico e delle energie rinnovabili, il Gruppo Lafert (che nel 2018 ha registrato 171 milioni di euro di fatturato, ed ha una presenza globale, con 12 filiali commerciali e 6 stabilimenti produttivi dislocati in Europa, Nord America, Asia e Australia) necessitava di rendere omogenei dati difformi.

Cresciuta molto velocemente anche attraverso nuove acquisizioni, che sono entrate nel gruppo portando con sé organizzazione gestionale, sistemi informativi e procedure proprie era, infatti, diventato necessario ovviar a dati estratti da fonti eterogenee, integrati manualmente ed elaborati in diversi passaggi di integrazione, con tempi incompatibili con le esigenze di business.

In cerca di piena autonomia per l’analisi dei dati
Da qui la decisione di sviluppare per i dati di bilancio anche una soluzione Oracle EPM Cloud che permette di mettere in relazione basi dati eterogenee, per estrarre dati e informazioni validate con tempi certi. Un approfondito lavoro di analisi ha consentito di unificare le procedure senza cambiare gli strumenti in uso e ottenere una reportistica su base mensile invece che trimestrale. Su questa base si innestano le nuove metodologie di controllo di gestione e analisi dei dati consentite dall’adozione di Oracle Autonomous Datawarehouse e dagli strumenti di Oracle Analytics Cloud.

È stato possibile integrare tutte le sorgenti dati, sfruttando la scalabilità di prestazioni, in linea con le diverse necessità di elaborazione che durante il ciclo produttivo si presentano. Anche in questo caso la soluzione trovata non sostituisce, ma integra e migliora le prestazioni dei sei sistemi informativi preesistenti. Con questo sistema gli operatori hanno una piena autonomia per l’analisi dei dati, maggiore rapidità e semplicità per la creazione dei report, accesso ai report di Analytics anche dai dispositivi mobili, cruscotti di controllo per il top management.

Notevoli vantaggi con l’innovazione
Per il Gruppo Lafert è stato, così, possibile ottenere l’integrazione dei diversi sistemi informativi senza un grande impatto sull’organizzazione del lavoro, ma anche tempi più rapidi di produzione, analisi e lettura dei dati, maggiore accessibilità anche da remoto.

Non ultimo, come riferito in una nota ufficiale da Cristiana Damele, CFO Finance & Corporate Services Gruppo Lafert: «La fase di analisi per implementare le nuove soluzioni informative Oracle è stata molto positiva, perché ha migliorato la conoscenza tra i diversi settori e tra le persone che ci lavorano. Siamo soddisfatti non solo delle soluzioni individuate, ma anche del processo che ha portato alle soluzioni».