Workload critici dei dati aziendali: Fujitsu accelera le prestazioni con un portfolio di server x86 turbocompressi

Fujitsu ha aggiornato il suo intero portfolio di server x86 per sfruttare appieno le capacità della nuova memoria persistente Intel Optane

Fujitsu ha aggiornato il suo intero portfolio di server x86 per sfruttare appieno le capacità della nuova memoria persistente Intel Optane. Fujitsu sta infatti lavorando per includere tecnologia delle memorie volatili (NVRAM) nei suoi server di nuova generazione PRIMERGY e PRIMEQUEST basati su processori Intel Xeon Scalable. Il supporto per la memoria continua Intel Optane DC fornisce un’elaborazione dei dati turbocompressi, consentendo alle applicazioni di ricavare informazioni molto più velocemente, anche quando si tratta di enormi quantità di dati.

I nuovi server PRIMERGY e PRIMEQUEST

I nuovi server PRIMERGY e PRIMEQUEST beneficiano del lavoro pionieristico di Fujitsu nel progetto NEXTGenIO project che fa parte di EU Horizon 2020, il più grande programma di ricerca e innovazione dell’Unione Europea. Fujitsu ha assunto un ruolo guida nell’utilizzo della memoria persistente Intel Optane DC per ridurre le strozzature causate dalle velocità relativamente basse di lettura e scrittura dei dati dalla memoria – note come input/output o velocità di I/O – rispetto alle velocità delle capacità di elaborazione. Il successo di questo progetto UE ha permesso a Fujitsu di introdurre queste capacità I/O senza precedenti agli standard industriali dei server x86 PRIMERGY e PRIMEQUEST.

Ora Fujitsu ha rilasciato la nuova generazione M5 di PRIMERGY e i nuovi server PRIMEQUEST che incorporano una nuova memoria persistente NVRAM che migliora le prestazioni. In questo modo i dati sono molto più “prossimi” ai processori, riducendo così i tempi interni di trasferimento dati tra l’elaborazione e l’archiviazione. La riduzione dei tempi di latenza del sistema accelera le prestazioni dei workload critici dei dati, dai servizi cloud ai database.

I server PRIMERGY e PRIMEQUEST sono supportati anche dal Software Infrastructure Manager (ISM) di Fujitsu, che offre alle aziende il controllo e la visibilità sull’intero data center, dai server, storage, networking e software per la gestione del cloud, all’alimentazione e raffreddamento, utilizzando un’unica interfaccia utente intuitiva. Con la nuova generazione del sistema, una versione gratuita, ISM Essential è ora disponibile. ISM Essential fornisce il monitoraggio dell’infrastruttura convergente e funzioni essenziali di gestione dei server.