Il motore IA di Dynatrace più intelligente con Azure Monitor

Davis, l’open AI-engine di Dynatrace, ora utilizza le metriche del servizio della piattaforma Microsoft per semplificare le cloud operation

Per semplificare le cloud operation e velocizzare i nuovi carichi di lavoro nel cloud di Azure, la software intelligence company Dynatrace ha annunciato che il suo open AI-engine, Davis, ora acquisisce le informazioni sul servizio della piattaforma Microsoft Azure Monitor.

Combinando le metriche di Azure con una ricca user experience, i dati dell’infrastruttura cloud e delle applicazioni che Dynatrace già acquisisce, Davis è in grado di identificare peggioramenti e problematiche relative a utenti e/o servizi più rapidamente.

Questa funzionalità evidenzia in modo preciso la causa principale per un rapido ripristino. Inoltre, le nuove dashboard offrono ai team di BizDevOps visualizzazioni specifiche e personalizzate per lo stesso rilevante set di dati, migliorando il lavoro di squadra e accelerando il successo dei team digital.

Più valore in minor tempo
L’inclusione dei dati di Azure Monitor nel motore di intelligenza artificiale di Dynatrace fornisce insight puntuali e attuabili, ottimizzati specificamente per l’ambiente di Azure. Fornendo un set di dashboard pronti all’uso specifici per l’ambiente Azure, i clienti ottengono più valore più velocemente, con uno sforzo minore rispetto a prima.

Da una parte, infatti, Azure offre l’agilità per scalare e ridurre le infrastrutture dei clienti, mentre Dynatrace mostra esattamente cosa sta succedendo, così che le aziende possano analizzare, risolvere i problemi e ottimizzare le applicazioni e offrire nuove funzionalità ai loro clienti più velocemente.

Per la maggior parte dei clienti, Azure rappresenta uno dei servizi cloud utilizzati per supportare i carichi di lavoro dei microservizi. Davis e la piattaforma Dynatrace analizzeranno, apprenderanno e monitoreranno automaticamente l’intero ambiente, indipendentemente dal fatto che le aziende utilizzino Azure, AWS, Google Cloud Platform o PaaS e gli ambienti di orchestrazione di Pivotal, Red Hat e Kubernetes. Il supporto automatico basato su AI per questi ambienti multi-cloud sempre più comuni è essenziale per la gestione efficace del carico di lavoro, l’ottimizzazione e il successo.

Come riferito in una nota ufficiale da Steve Tack, SVP di Product Management presso Dynatrace: «Dynatrace è stata creata appositamente per affrontare la complessità e la natura dinamica del cloud aziendale. Con un motore IA integrato nel cuore della nostra piattaforma, continuiamo a supportare in modo nativo le più importanti tecnologie cloud, in modo che Davis sia sempre più intelligente e specifico per gli ambienti ibridi dei clienti. Questo rende le risposte di Dynatrace sulle problematiche ancora più precise e potenti rispetto agli approcci alternativi, che richiedono un apprendimento dispendioso in termini di tempo e sfruttano una semplice correlazione basata sul tempo, con un sacco di lavoro extra per un vantaggio minimo o nullo».