SUSE Enterprise Storage: disponibile la versione 6

SUSE Enterprise Storage 6 rende Ceph facilmente fruibile negli ambienti enterprise grazie a una più stretta integrazione con i cloud pubblici e al rafforzamento delle funzionalità per la protezione dei dati

SUSE Enterprise Storage 6 è la nuova release della soluzione software-defined storage di SUSE basata sulla tecnologia Ceph. Con questa versione, SUSE Enterprise Storage permette alle organizzazioni IT di adattarsi in maniera trasparente ai mutamenti delle esigenze di business riducendo nel contempo le spese operative dell’IT grazie a nuove funzionalità dedicate al supporto dei workload containerizzati e in cloud, a una migliore integrazione con i cloud pubblici e al rafforzamento delle capacità di protezione dati.

Basata sulla release Ceph Nautilus, la soluzione SUSE Enterprise Storage 6 permette ai clienti di adattarsi trasparentemente ai mutamenti delle esigenze di business:

· Accelerando l’innovazione per eliminare ulteriormente i silos di risorse storage, così da facilitare l’accesso dei clienti alle differenti tipologie di dati e consentire l’estrazione di informazioni dai dati attraverso strumenti di analisi e di ricerca avanzati.
· Massimizzando la disponibilità delle applicazioni con backup maggiormente rapidi e granulari che possono ora sfruttare le risorse a basso costo dei cloud pubblici per aumentare la protezione dei dati.
· Rispondendo ai cambiamenti dei requisiti di business più velocemente con la possibilità di fare rapidamente e facilmente leva sulle risorse dei cloud pubblici nell’ambito dell’infrastruttura storage aziendale.

La soluzione aiuta inoltre a ridurre i costi operativi dell’IT:

• Ottimizzando il collocamento dei dati con la capacità di spostarli automaticamente in maniera efficiente tra tutti i diversi tier storage sulla base delle rispettive policy, assicurando così l’accesso ai dati critici nel momento in cui occorrono.
• Aumentando l’efficienza IT con una singola soluzione storage scalabile che risponde a tutti i requisiti per i workload containerizzati e in cloud, indipendentemente da dove essi risiedano.

“La grande attenzione che SUSE ha dedicato a cloud e container all’interno di SUSE Enterprise Storage 6 è in linea con la direzione che le aziende stanno seguendo oggi – ha sottolineato Amita Potnis, research director della Enterprise Infrastructure Practice di IDC -. Le aziende stanno trasformando le proprie infrastrutture IT per approfittare della tecnologia cloud, pur dovendo affrontare i crescenti volumi di dati che allo stesso tempo favoriscono e rallentano attualmente l’innovazione. Le soluzioni software-defined storage di SUSE faciliteranno questa trasformazione eliminando gli ostacoli, semplificando l’integrazione con il cloud e velocizzando l’innovazione per consentire alle aziende di soddisfare esigenze di business in mutamento”.

SUSE Enterprise Storage 6 diventerà disponibile a livello generale in giugno.