SD-WAN: sfide, priorità e aspettative delle aziende italiane

Le racconta un’indagine sponsorizzata da GTT Communications e condotta in Italia da IDC su 200 multinazionali

Il 65% delle imprese italiane considera i Communication Service Provider come fornitori di servizi gestiti capaci di aiutarli a costruire una road map di rete aziendale a prova di futuro concentrandosi sui principali requisiti di trasformazione.

Lo dicono i risultati di una recentissima indagine – condotta da IDC Italia su 200 grandi imprese e società multinazionali italiane – su indicazione di GTT Communications, operatore di portata mondiale che fornisce un ventaglio completo di servizi di cloud networking.

Con l’intento dichiarato di fotografare le convinzioni e le aspettative delle aziende italiane in tema di sviluppo delle reti aziendali, l’indagine rileva che SD-WAN è una risposta efficace alla necessità di trasformare la WAN nell’era del cloud, dal momento che aiuta ad automatizzare e semplificare le operazioni WAN e a migliorarne la sicurezza, la gestione del traffico delle applicazioni e la capacità di rispondere ai requisiti dell’azienda iper-connessa.

La trasformazione digitale oggi in atto, infatti, mette sempre più sotto pressione le reti tradizionali ed è il fattore determinante per cui le aziende stanno progressivamente aumentando la richiesta di requisiti di rete sempre più performanti.

Le sfide da affrontare nei prossimi due anni
Su 200 grandi imprese e società multinazionali italiane, le maggiori sfide che le aziende dovranno affrontare nei prossimi due anni riguardo la loro rete saranno i problemi di sicurezza (oltre il 60% degli intervistati), la richiesta di larghezza di banda (47% degli intervistati) e l’automazione gestionale (oltre il 30% degli intervistati).

Diverse organizzazioni manifatturiere multinazionali italiane si sono rese conto che la modernizzazione della rete aziendale è il primo passo e insieme l’elemento chiave abilitante del loro percorso di trasformazione, essenziale per abbracciare l’innovazione e raggiungere i loro obiettivi di business più impegnativi.

Molte imprese stanno pianificando di ampliare l’utilizzo di WAN internet-based, il numero di sedi con connessioni ibride e l’utilizzo di architetture SD-WAN. Questa evoluzione mette sotto pressione il reparto IT che deve garantire maggiore sicurezza e agilità nel provisioning e nella gestione della WAN in vista del raggiungimento degli obiettivi fissati dall’azienda.

I plus offerti da una SD-WAN ben progettata
Una soluzione SD-WAN ben progettata e completa è in grado non solo di fornire un miglioramento delle prestazioni e della disponibilità delle applicazioni, ma anche convenienti livelli di larghezza di banda, sicurezza, SLA delle applicazioni, caratteristiche essenziali per supportare le applicazioni da cui dipende l’attività dell’azienda.

SD-WAN aggiunge anche ulteriore valore grazie alla sua capacità di automatizzare e semplificare le operazioni WAN e migliorare la gestione del traffico delle applicazioni in uso.

Le imprese e le multinazionali italiane possono trarre vantaggio dalla cooperazione con i Communication Service Provider grazie alla connettività globale capace di trasportare il loro traffico tra qualsiasi destinazione Internet, alle migliori prestazioni di rete con priorità ad applicazioni mission-critical o particolarmente sensibili alla latenza, all’accesso sicuro alle applicazioni con la crittografia end-to-end e alla solida competenza dei servizi gestiti.

SD-WAN è una risposta alla necessità di trasformazione della WAN nell’era del cloud che permette di configurare in modo coerente filiali e siti remoti per connettere gli utenti alle applicazioni garantendo sicurezza, ottimizzazione delle prestazioni e riduzione della complessità e dei costi della WAN.