La nuova sicurezza per le Smart Factory è firmata Trend Micro

Nuove soluzioni metteranno al sicuro tutti i livelli dell’Industry 4.0, mitigando quei rischi cyber oggi in forte crescita e permettendo la continuità operativa

Trend Micro ha riprogettato la sicurezza delle smart factory per fornire una visibilità migliore e la protezione completa per gli ambienti industrial control system (ICS). Le soluzioni metteranno al sicuro tutti i livelli dell’Industry 4.0, mitigando quei rischi cyber oggi in forte crescita e permettendo la continuità operativa.

Il rischio di incidenti aumenta

Gartner prevede che nel 2021 i dispositivi IoT connessi saranno circa 49 miliardi, numero destinato a crescere sempre di più. Una percentuale di questi dispositivi è di categoria industriale (IIoT) e controlla o monitora processi di produzione. Questo potrebbe portare a un aumento degli incidenti di security.

Prova tangibile dell’aumento dei rischi è la crescita del 224%, tra il 2017 e il 2018, delle vulnerabilità ICS che sono state segnalate. Le soluzioni di sicurezza tradizionali non sono progettate per proteggere questi ambienti, per questo Trend Micro ha ideato un nuovo approccio.

“Nella corsa ai moderni ambienti industriali connessi compaiono nuovi rischi, che nè i team IT nè quelli OT sono in grado di gestire – Ha affermato Akihiko Omikawa, executive vice president of IoT security for Trend Micro -. Sappiamo che le soluzioni di sicurezza, per essere efficaci in questi ambienti, devono essere pensate in maniera diversa. I nostri nuovi prodotti sono progettati per l’Industry 4.0 e garantiti dall’esperienza trentennale di Trend Micro e dalla sua intelligence globale sulle minacce, con l’obiettivo di offrire la migliore protezione possibile. Vogliamo dare tranquillità ai nostri clienti, sapendo che tutti i livelli e le connessioni delle loro smart factory sono protetti”.

Due nuove soluzioni da Trend Micro

Per mitigare i rischi cyber negli ambienti industriali connessi, sono disponibili due nuove soluzioni create da TXOne, business unit Trend Micro. Queste includono un firewall industriale, un sistema di prevenzione delle intrusioni (IPS), EdgeFire e EdgeIPS per limitare l’esposizione di canali di comunicazione non sicuri e proteggere contro lo sfruttamento delle vulnerabilità. Inoltre, la console di gestione consente di monitorare i dispositivi OT installati. La OT Defense Console comunica con il firewall industriale e l’IPS per aiutare a identificare le cause alla radice dell’attacco.

Trend Micro ha anche aggiornato due prodotti, per farli integrare al meglio con le nuove soluzioni. Trend Micro Safe Lock TXOne edition protegge i sistemi operativi come Windows e Linux, impedendo ai malware o ai programmi non autorizzati di entrare in azione, inclusi quelli che provengono dai dispositivi USB. Trend Micro Portable Security 3 è stato aggiornato per sanare le infezioni malware negli ambienti ICS in maniera ancora più semplice.

Il valore di queste nuove soluzioni per le smart factory è ancora maggiore quando vengono utilizzate in un approccio di security multi livello, insieme ad altre soluzioni Trend Micro per il cloud ibrido o la difesa delle reti. Insieme, queste soluzioni possono rilevare e prevenire gli attacchi in maniera efficace.