Al tempo del Coronavirus, che impone chiusure straordinarie e smart working, servono specifici servizi di sicurezza fisica e cyber

smart working _barracuda

Di fronte a un’epidemia da Coronavirus che ha costretto le aziende a rivedere le loro modalità organizzative in tempi brevi, Axitea ha predisposto la possibilità di rafforzare la protezione attualmente in essere con alcuni servizi integrativi.

Molte organizzazioni, infatti, hanno adottato formule di smart working o addirittura optato per chiusure straordinarie delle proprie strutture. Questo ovviamente apre una serie di problematiche legate alla sicurezza, sia fisica che cyber.

Molte di queste strutture – stabilimenti produttivi e uffici – si trovano a essere vuote o comunque presidiate in modo molto più ridotto, in una situazione che eventuali malintenzionati potrebbero cercare di sfruttare a loro vantaggio.

Nel caso di quest’ultima, la scelta in molti casi obbligata dello smart working deve essere accompagnata dall’adozione di una serie di best practice che rendano sicure sia le comunicazioni tra azienda e dipendente che gli strumenti di lavoro utilizzati da quest’ultimo.

La risposta di Axitea

In particolare, in aggiunta ai servizi attualmente erogati dal Global Security Provider Axitea, per il periodo richiesto, è possibile usufruire anche di intervento 24/24 delle pattuglie in caso di allarme e di ispezioni aggiuntive notturne e/o diurne.

L’azienda offre, infatti, consulenza per redigere e implementare un piano di gestione della crisi, che salvaguardi la continuità di business e al tempo stesso permetta di garantire sicurezza agli asset e alle comunicazioni, integrando le proprie competenze specializzate.

In ambito cyber, sono stati implementati servizi di consulenza e sicurezza gestita per la protezione dei laptop, in questo momento particolarmente soggetti ad attacchi in ottica di tema smart working.

Infine, è stato posto particolare focus sulla linea dei servizi di sicurezza personali Ayuto, pensati proprio per proteggere il lavoratore isolato.

Come riferito in una nota ufficiale da Marco Bavazzano, CEO di Axitea: «La situazione eccezionale che stiamo vivendo richiede una visione di insieme, che comprenda tutti gli aspetti della sicurezza, oltre grande flessibilità sia da parte delle aziende che delle realtà che forniscono loro servizi fondamentali, come è il caso della protezione. Axitea è da sempre vicina alle aziende distribuite sul territorio, forte di una competenza più che decennale e di competenze specialistiche avanzate. Offrire servizi di sicurezza avanzati in modalità flessibile è il nostro modo per supportare al meglio i clienti ed aiutarli a superare questa emergenza».