L’adozione di soluzioni Mobile Threat Defense (MTD) può essere un compito impegnativo per i responsabili della sicurezza. Check Point ci spiega i vantaggi dell’implementazione zero-touch

sicurezza internet

La sicurezza mobile non è più opzionale. La routine da smartworking o lavoro da remoto, in cui i dipendenti accedono sempre più spesso ai dati aziendali dai loro smartphone, estende più che mai la superficie di attacco, esponendo le organizzazioni ai data breach. Tuttavia, l’adozione di soluzioni Mobile Threat Defense (MTD) può essere un compito impegnativo per i responsabili della sicurezza. Soprattutto perché i dipendenti, solitamente, evitano l’installazione di applicazioni con cui non hanno familiarità e non sono molto attenti con le modifiche di configurazione e di sicurezza richieste sul loro dispositivo. SandBlast Mobile di Check Point offre un’implementazione zero-touch che consente un’adozione rapida e semplice della sicurezza mobile per l’intera organizzazione.

Purtroppo, la maggior parte delle soluzioni di mobile security richiede agli utenti di agire in modo proattivo per attivare il prodotto e proteggere il proprio dispositivo. La maggior parte degli utenti non ha le conoscenze per verificare se questa applicazione proviene da una fonte affidabile e non è consapevole dell’impatto delle azioni richieste: molti di loro non installano o configurano mai l’applicazione, di conseguenza i dispositivi e le organizzazioni vengono lasciati esposti.

SandBlast Mobile risolve questa sfida implementando una funzione zero-touch, completamente integrata con le soluzioni di Mobile Device Management (MDM) e Unified Endpoint Management (UEM) (di seguito denominate insieme UEM).

Riprendere il controllo della sicurezza in azienda

L’implementazione zero-touch consente agli esperti di sicurezza e ai professionisti IT di attivare SandBlast Mobile senza richiedere alcuna interazione da parte dell’utente. Questa funzione assicura un elevato tasso di attivazione, garantendo sicurezza immediata e garantita per i dipendenti e l’azienda.

SandBlast Mobile si integra completamente con tutti i principali prodotti UEM e può essere utilizzato automaticamente da questi ultimi. Le soluzioni UEM richiedono tradizionalmente l’installazione dell’applicazione e l’approvazione di alcune autorizzazioni. L’innovativa tecnologia zero-touch di SandBlast Mobile consente all’app SandBlast Protect e alla On-Device Network Protection (ONP) di essere installata e attivata automaticamente, senza alcuna interazione con l’utente. La soluzione sfrutta l’esclusiva tecnologia di bootstrap di Check Point per stabilire l’attivazione zero-touch.

Questa funzione offre una protezione di prim’ordine a qualsiasi dispositivo, all’istante e rapidamente, consentendo alle organizzazioni di estendere sin da subito la protezione mobile.

Check Point vuole aumentare la sensibilità verso la sicurezza e gli attacchi mobile, poiché questo è stato uno dei trend più forti del 2020: il 18% degli attacchi informatici, nel primo semestre dell’anno, ha riguardato i dispositivi mobile. Scegliere la migliore soluzione di sicurezza mobile, oggi, è più importante che mai. Eppure, anche la migliore soluzione di sicurezza mobile, se non installata e implementata, non ha alcun valore.