Seminario Cei: il sesto e penultimo degli appuntamenti previsti per il 2014 si terrà a Napoli il 14 ottobre

Cei Socomec

Anche quest’anno, dopo il grande successo delle scorse tre edizioni, sono stati organizzati i seminari nati dalla collaborazione tra Cei – Comitato Elettrotecnico Italiano e Socomec.
Il tema di quest’anno prende spunto dal contesto energetico ed economico mondiale e nazionale che impone di considerare la tematica dell’efficienza energetica tra i criteri fondamentali di progettazione al pari di quelli più classici come la sicurezza elettrica. Lo sviluppo normativo, così come quello tecnologico e del mercato mette a disposizione numerose soluzioni e sempre più nuove tecnologie.

Il sesto e penultimo degli appuntamenti previsti per il 2014 si terrà a Napoli il 14 ottobre, presso la sede della Camera di Commercio in Via S. Aspreno 2, con inizio alle ore 14.30.

Il primo intervento confronterà criticamente tecnologie elettriche nuove e classiche dal punto di vista dell’efficienza energetica. Nella seconda relazione saranno analizzati e studiati i mezzi per il monitoraggio, la gestione e il controllo dell’energia al fine di ottenere la massima efficienza energetica. Successivamente verranno introdotte le moderne tecnologie utilizzate nei gruppi di continuità, trattando nello specifico le soluzioni tecniche per incrementare la disponibilità di alimentazione dei carichi critici attraverso sistemi in parallelo, modulari e commutatori statici di trasferimento del carico

Nella seconda fase del convegno verranno presentati gli strumenti disponibili per un corretto inserimento delle soluzioni di continuità assoluta all’interno dell’impianto. Infine, l’ultima relazione presenterà le novità introdotte sulla progettazione ed esecuzione della connessione degli utenti attivi alle reti di distribuzione Mt e Bt nel più generale contesto dell’evoluzione della rete verso la smart grid e dei vincoli imposti dalla qualità dell’energia in accordo alla norma Cei En 50160.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione on line compilando la scheda del sito Cei.