La società ha implementato le soluzioni Talend di integrazione dei Big Data per ottimizzare la gestione della Supply Chain

Le soluzioni Talend di integrazione dei Big Data sono state scelte da Lenovo per l’ottimizzazione della gestione della sua Supply Chain.

Nel corso degli anni, Lenovo ha accumulato scorte di magazzino pari a oltre cinque milioni di codici prodotto univoci, ma le informazioni relative a tali prodotti sono state distribuite su diversi database e una serie di risorse aziendali e sistemi di gestione dell’inventario. Con la soluzione Talend Data Fabric Lenovo è riuscita a collegare e unificare i dati convalidandone la qualità, assicurando una catalogazione precisa e una fruizione affidabile delle informazioni.

“Necessitavamo di una soluzione agile e di semplice utilizzo che potesse collegare i dati in tempo reale da fonti differenti per poi trasferirli in modo efficiente al nostro centro globale di procurement e gestione dell’inventario – spiega Robin Li, IT Senior Manager di Lenovo -. L’architettura open source di Talend ci assicura un’elevata flessibilità e si è contraddistinta per la sua velocità ed efficacia nella gestione di grandi volumi di dati”.

Ottimizzando i dati relativi a prodotto e inventario provenienti da diverse fonti, i dipendenti, partner e clienti di Lenovo sono ora in grado di accertare la disponibilità dei prodotti e informare i clienti in tempo reale sulla programmazione di consegne, riparazioni e sostituzioni.

“Siamo lieti di supportare un’azienda tanto innovativa e di aiutarla a ottenere una visione fruibile dei dati – sottolinea Kamal Brar, Senior Vice President, Asia Pacifico e Giappone, di Talend -. Come dimostra Lenovo, l’utilizzo di un’architettura dati moderna oltre a permettere di potenziare l’efficienza, offre anche una migliore customer experience”.