Da Red Hat e Microsoft la prima offerta OpenShift su cloud pubblico

Microsoft e Red Hat estendono la loro partnership nel segno di hybrid cloud, container management e produttività degli sviluppatori

Microsoft e Red Hat hanno esteso la loro alleanza per consentire agli sviluppatori di eseguire le applicazioni basate su container su Microsoft Azure e on-premise. Grazie a questa collaborazione, le aziende introdurranno la prima offerta OpenShift su cloud pubblico, gestita in modo congiunto, unendo la potenza di Red Hat OpenShift, la piattaforma Kubernetes più completa sul mercato, e Azure, il cloud pubblico di Microsoft.

Disponibile in anteprima nei prossimi mesi, Red Hat OpenShift su Azure offrirà agli sviluppatori:

    Flessibilità: La possibilità di trasferire applicazioni tra ambienti on-premise e Azure utilizzando OpenShift, creando di fatto una piattaforma container coerente per il cloud ibrido.
    Velocità: Una connessione più rapida e più sicura tra Azure e i cluster OpenShift on-premise con il networking ibrido.
   Produttività: Accesso ai servizi Azure, quali Azure Cosmos DB, Azure Machine Learning e Azure SQL DB, con un incremento della produttività degli sviluppatori.

I clienti che scelgono Red Hat OpenShift su Azure riceveranno un servizio gestito supportato da servizi operativi e di supporto di entrambe le aziende. Il supporto si estende su applicazioni containerizzate, sistemi operativi, infrastruttura e orchestrazione. Inoltre, i team commerciali di Red Hat e Microsoft lavoreranno insieme per offrire ai clienti piattaforme tecnologiche avanzate, dotandole di strumenti per realizzare applicazioni cloud-native e per modernizzare quelle esistenti.

I clienti possono trasferire più facilmente le applicazioni tra ambienti on-premise e Microsoft Azure, sfruttando la piattaforma OpenShift su entrambi gli ambienti di hybrid cloud.

L’estensione della collaborazione tra Microsoft e Red Hat include:

  • Possibilità di abilitare l’hybrid cloud con supporto completo per Red Hat OpenShift Container Platform, on-premise e su Microsoft Azure Stack
  • Gestione multi-architettura dei container
  • Maggiori possibilità di gestire i dati con un’integrazione più vasta di Microsoft SQL Server su Red Hat OpenShift
  • Maggiori opportunità per gli sviluppatori di utilizzare gli strumenti Microsoft con Red Hat, ad esempio gli abbonati a Visual Studio Enterprise e Visual Studio Professional riceveranno crediti Red Hat Enterprise Linux