Con l’obiettivo di ampliare la gamma di sistemi operativi all’interno dei suoi prodotti e delle sue soluzioni per Edge Computing, Eurotech ha annunciato una nuova partnership tecnologica con Canonical.

Nel contesto di questa partnership, lo specialista di tecnologie embedded nonché pioniere nell’abilitazione dell’Internet of Things (IoT), collaborerà con Canonical per supportare il sistema operativo Ubuntu nei suoi Edge Computer, iniziando dai sistemi High Performance Embedded Computers (HPEC) raffreddati a liquido progettati per applicazioni di Intelligenza Artificiale, come le auto a guida autonoma.

Inoltre, Canonical collaborerà al progetto Eclipse Kura, il popolare IoT Edge Framework open source basato su Java, pubblicando uno Snap – il formato universale per i pacchetti applicativi Linux – che rende Kura disponibile su un più ampio numero di distribuzioni Linux e supportato su un maggior numero di dispositivi. Il supporto Snap sarà anche fornito per la versione commerciale sviluppata da Eurotech, Everyware Software Framework (ESF).

Implementando Kura come Snap su un dispositivo, la gestione del dispositivo è semplificata grazie ad aggiornamenti automatici e a un ambiente più sicuro e protetto.

Stando a quanto riferito in una nota ufficiale da Marco Carrer, CTO del Gruppo Eurotech: «Con la collaborazione tra Eurotech e Canonical, i clienti avranno una scelta ancora più ampia di soluzioni integrate per i loro progetti di Edge Computing e di Edge Inference».

Gli ha fatto eco Tom Channing, VP of Global Sales, IoT & Devices di Canonical, secondo cui: «Attraverso questa partnership, Canonical ed Eurotech supporteranno la realizzazione di progetti innovativi e lo sviluppo di sistemi di Edge Computing per i loro clienti, riducendone al tempo stesso la complessità. Inoltre, la possibilità di avere Kura disponibile come Snap apre questo framework a un maggior numero di sviluppatori, che potranno beneficiare dei suoi vantaggi».