Compuware rivoluziona i test automatici

I miglioramenti in Topaz for Total Test cambiano radicalmente il modo in cui gli sviluppatori creano, eseguono e automatizzano i test

Intenta a colmare il divario tecnologico esistente sul test automatizzato per Mainframe, Compuware ha annunciato miglioramenti significativi per Topaz for Total Test.

La sua soluzione di test automatizzati, che permette a sviluppatori e tester di qualsiasi livello di sviluppare rapidamente e rilasciare codice di alta qualità, consente ora di effettuare unit test, test funzionali, test di integrazione e di regressione con un unico prodotto.

La soluzione unificata di automazione dei test sfrutta i punti di forza unici di Topaz for Total Test e XaTester (acquisito nel luglio 2018) sotto il marchio Topaz.

Nello specifico, i miglioramenti di Topaz for Total Test includono:

  • Single user experience, che consente agli sviluppatori di eseguire unit test, test funzionali e di integrazione dallo stesso scenario di test e vedere i risultati dei test combinati in un unico report. Creando e combinando unit test, test funzionali e di integrazione di un programma o di un gruppo di programmi, gli sviluppatori potranno essere certi di avere una suite di test di regressione che copre tutti gli scenari di errore prevedibili.
  • Il test funzionale automatizzato in un browser web semplifica enormemente il test funzionale per i professionisti del mainframe di ogni livello di esperienza. I test funzionali tradizionali richiedono uno sforzo manuale e dispendioso in termini di tempo per scrivere un programma. Utilizzando un semplice browser, i test case possono ora essere impostati automaticamente in pochi minuti.
  • Il supporto avanzato e flessibile di scenari di test permette a sviluppatori e tester di impostare una sequenza di step. Ad esempio, i risultati di un test possono essere utilizzati come input per il successivo.
  • Supporto per il Test Driven Development (TDD), che consente agli sviluppatori e ai tester di progettare scenari di prova in anticipo in base alle specifiche del programma prima di svilupparlo.
  • Supporto per i test di integrazione multi-programma che consente agli utenti di progettare test specifici su come i programmi interagiscono tra loro e con i dati.
  • Una nuova integrazione con XebiaLabs che permette agli utenti di integrare uno scenario di unit test di Topaz for Total Test e/o una suite di test in una pipeline DevOps orchestrata da XebiaLabs.
  • Generazione automatica di JCL per eseguire unit test, test funzionali e di integrazione, eliminando la necessità per gli sviluppatori di creare manualmente il proprio JCL.

Grazie a questi nuovi miglioramenti, Topaz for Total Test consente agli sviluppatori di velocizzare in modo significativo il processo di test migliorandone allo stesso tempo la qualità.

In particolare, l’emulatore Topaz 3270 migliora l’esperienza dello sviluppatore fornendo il livello ideale di funzionalità richiesto per completare attività una tantum “green screen” senza uscire da Topaz.

L’avvio di una transazione CICS o l’accesso alle utility REXX attraverso l’Emulatore all’’interno di Topaz permette agli sviluppatori di riprendere rapidamente le attività su Eclipse per una transizione senza interruzioni che aumenta la produttività eliminando la necessità di uscire da Topaz e passare da un’applicazione all’altra.

Questa innovazione è di vitale importanza per le grandi imprese che devono ottenere il massimo valore di business dai loro ambienti mainframe attraverso le best practice Agile e DevOps.

Come riferito in una nota ufficiale da Chris O’Malley, CEO di Compuware: «I test automatizzati erano l’anello mancante verso la vera Agility e il DevOps Mainframe. Senza di essi le grandi imprese hanno avuto difficoltà a salvaguardare la qualità delle loro applicazioni mainframe mission-critical, in particolare con la crescita della domanda digitale. Topaz for Total Test colma questa lacuna, consentendo ai nostri clienti di automatizzare la progettazione, l’iterazione e l’esecuzione dei test, aumentando la velocità di sviluppo, la qualità e l’efficienza».