Datacenter: -27% di costi energetici con Panduit e Swegon

La collaborazione tecnico-commerciale annunciata offrirà una soluzione completa di infrastruttura passiva e di IT cooling per il mercato datacenter

Panduit e Swegon opereranno insieme in Italia per identificare nuove opportunità di business e per sviluppare insieme una comunità di partner come progettisti, contractor e system integrator, interessati a far parte di un nuovo ecosistema di specialisti di settore.

Obiettivo: offrire al mercato una soluzione completa di infrastruttura passiva e di soluzioni di IT cooling per il mercato datacenter.

Partita con un progetto-pilota in Italia, la proposta delle due aziende, infatti, vede innovative infrastrutture di rete integrate con sistemi di climatizzazione ad alta efficienza energetica, di ultima generazione, attraverso le quali individuare e rimuovere sprechi, duplicazioni e complessità.

Sono infatti le soluzioni Panduit che, spaziando dai cabinet alle soluzioni per la connettività, dalle strisce di alimentazione intelligenti ai sistemi di instradamento cavi e di monitoraggio datacenter wireless, si completano con soluzioni di in-room cooling, free cooling chillers e di in-row cooling di Swegon.

Secondo quanto riferito in una nota ufficiale da Gian Piero De Martino (nella foto in alto a sx), Network Infrastructure Business Unit Manager Southern Europe di Panduit: «Vogliamo espandere la nostra influenza nelle scelte progettuali e di utilizzo nell’ambito del datacenter e per questo abbiamo scelto di collaborare con un importante player, con una storica e importante presenza in Italia e all’estero, specializzato in soluzioni di IT Cooling, a completamento della nostra proposta. L’impiego delle soluzioni di contenimento termico, di sigillatura cavi/armadi e di monitoraggio Panduit, in combinazione con le tecnologie di condizionamento Swegon, contribuiscono a ridurre i consumi energetici del datacenter fino al 27%. Un dato di sicuro interesse per chi è alla ricerca di risparmio energetico senza rinunciare alle prestazioni».