Il tuo smartphone cosa sa di te? Quali dati un hacker può rubarti? Può danneggiare te e la tua azienda?

La sicurezza mobile in azienda è una delle principali preoccupazioni dei professionisti IT. Guarda le video-pillole con simulazione di attacchi realizzate da DISC con Check Point e leggi il report di Gartner

SmartPhone e tablet sono sempre con noi e, senza che ne siamo completamente consapevoli, contengono informazioni personali e aziendali riservate. Poiché sono utilizzati ormai più del PC e sono meno protetti,  diventano una superficie d’attacco privilegiata dagli hacker per rubare credenziali e pin personali e per penetrare all’interno delle aziende, introdurre malware, rubare informazioni preziose.

Gli attacchi sferrati attraverso device mobili sono di molti tipi: DISC, azienda del gruppo Lutech, ha realizzato col suo team dedicato alla cybersecurity due brevissimi video per dare un paio di esempi concreti di come si può espletare un attacco e di come Check Point SandBlast Mobile può aiutare a proteggersi

Nel primo video vediamo un tipico esempio di Phishing eseguito tramite un sito falso identico ad un sito vero per una tipica applicazione di CRM online: SalesForce. Si vede anche come Check Point SandBlast Mobile protegge l’utente e l’azienda.

 

Nel secondo video invece vediamo come sia possibile attivare un filtro per proteggere dall’accesso a siti potenzialmente pericolosi, attraverso un semplice avviso o un vero e proprio blocco della navigazione. SandBlast Mobile permette anche di controllare immediatamente le protezioni attive e la conformità dello smartphone alle policy di sicurezza, lo stato di salute delle app e la sicurezza della rete cui è connesso.

Come evidenzia Gartner nella sua Market Guide for Mobile Threat Defense di novembre “L’85% degli attacchi di phishing avviene fuori dalla posta elettronica…  Questi attacchi mirano a commettere frodi direttamente, o fanno parte di un attacco più ampio… Le soluzioni di Mobile Threat Defense proteggono da URL malevoli spediti via email, messaggi di testo, social, app di messaggistica istantanea e altre app”.

Lo smartphone che usiamo per lavoro è con tutti noi anche dopo l’ufficio, nell’uso personale, il che lo sottopone a ulteriori rischi: si può infettare anche solo scaricando un gioco o navigando sul web…

Gli smartphone e i tablet, le reti cui si connettono, le applicazioni che eseguono: tutto questo può essere sfruttato per rubare informazioni sensibili come documenti, date di appuntamenti, messaggi e-mail, elenchi di contatti, testi e allegati; i malware possono attivare microfoni e macchine fotografiche durante le riunioni a tua insaputa, mettendo a rischio l’intera organizzazione.

Come proteggersi? Usare un software MDM? Un antivirus? Un filtro DLP? esiste una soluzione veramente efficace?

Foto Celauro_DISCLa sicurezza mobile in azienda è una delle principali preoccupazioni dei professionisti IT” dichiara Gianluca Celauro, Direttore dell’area sistemi di DISC. “Essi hanno la responsabilità di  garantire che i documenti aziendali e le informazioni sensibili non cadano nelle mani sbagliate, mentre i dipendenti accedono alle informazioni di cui hanno bisogno dal proprio device. Quindi si trovano nella necessità di definire la strategia di sicurezza IT dell’azienda in modo organico su tutti i fronti: endpoint, rete, server, perimetro, data loss prevention, comportamenti dell’utente, policy di patching, e mobile. Disc e Lutech hanno un team focalizzato sulla sicurezza da anni, che ha maturato best practice di analisi, progettazione e implementazione di soluzioni di sicurezza. Aiutiamo molti clienti su questo fronte, anche solo con servizi di advisory, o di assessment”.

Se non sei sicuro di come puoi garantire che i tuoi dati e quelli dei tuoi colleghi non vengano rubati o compromessi e vuoi sapere di più sulle soluzioni di sicurezza per i device mobili  CLICCA QUI oppure contattaci a mktg@disc.it

Scarica il report di Gartner “Market trend sulla protezione dei device mobili” appena pubblicato.

Contiene anche informazioni su modalità di deployment, casi applicati a minacce tipiche, e un confronto fra le soluzioni dei diversi vendor

Infine: DISC, in collaborazione con Check Point, mette a disposizione il servizio Security Check Up gratuito, un assessment per aiutarti a prendere consapevolezza dello stato di salute della tua azienda a livello di sicurezza IT. Richiedilo chiamandoci al numero 035 67.80.90

DISC: Il partner per le aziende che cambiano