Con la soluzione Meeting Book di InfoCert tutta la documentazione delle sedute consiliari è ora gestibile e fruibile in digitale

Accelerare l’operatività abbattendo, al contempo il consumo di carta. Succede presso il Consiglio Regionale del Lazio, che ha per la digitalizzazione del Fascicolo d’Aula delle proprie sedute e di quelle delle commissioni consiliari ha scelto di rivolgersi a InfoCert.

Il Qualified Trust Service Provider ha, dunque, implementato la sua soluzione Meeting Book che permette ora a tutta la documentazione che compone il Fascicolo d’Aula di essere gestita in formato digitale.

Da qui – a tutti gli effetti – il primo progetto di digitalizzazione degli atti ufficiali assembleari di un ente della Pubblica Amministrazione in Italia.

Si tratta di una tappa significativa nel processo di trasformazione digitale dell’organo legislativo della Regione Lazio: con la digitalizzazione del Fascicolo d’Aula, infatti, non soltanto si prevede una semplificazione operativa – con conseguente accelerazione delle attività – ma si stima anche una significativa riduzione del consumo di carta.

Come funziona la soluzione Meeting Book

Grazie a Meeting Book, che si basa su un’architettura cloud, durante i lavori in aula la consultazione dei documenti avviene tramite appositi tablet in dotazione a tutti i partecipanti, ognuno dei quali gode di specifiche prerogative di visualizzazione e interazione stabilite dal Presidente – in conformità con le procedure tradizionali – attraverso un apposito menu.

Sono tre, in particolare, i profili di visualizzazione attribuibili ai partecipanti: Reader, che prevede la consultazione del documento, la possibilità di sfogliarlo in autonomia e quella di segnare delle note utilizzando un’apposita funzione; Follower, che consente esclusivamente di seguire istante per istante ciò che il Presidente sta visualizzando, ma senza poter interagire con il documento proposto; Speaker, riservato allo stesso Presidente, che contempla tutte le funzionalità previste per le altre figure.

A ciascun partecipante o categoria di partecipanti, inoltre, possono essere assegnate a priori funzioni opzionali quali, ad esempio, l’accesso ai documenti successivo alla seduta o la consultazione degli archivi delle riunioni precedenti.

Come riferito in una nota ufficiale da Marco Di Luzio, Chief Marketing Officer di InfoCert (Tinexta Group): «Siamo orgogliosi di supportare con la nostra tecnologia un ente pubblico di rilievo quale il Consiglio Regionale del Lazio in un passaggio fondamentale e strategico del suo processo di digitalizzazione. È un’ulteriore testimonianza del ruolo centrale e crescente di InfoCert a sostegno del processo di digital transformation in atto nel Paese in ambito sia privato che pubblico».