Juniper Networks porta l’AI anche a livello di WAN

Juniper Networks annuncia un nuovo tassello alla AI-Driven Enterprise per un’ottimizzazione dell’esperienza utente e il troubleshooting proattivo

Juniper Networks ha annunciato il quarto tassello della AI-Driven Enterprise, che porta l’intelligenza artificiale a livello di LAN, WLAN e ora anche WAN per consentire un’ottimizzazione dell’esperienza utente e il troubleshooting proattivo.

Grazie al nuovo servizio Juniper Mist WAN Assurance i clienti potranno ottenere migliori insight e una maggiore automazione nelle sedi periferiche con livelli di servizio AI-driven, correlazione degli eventi client-cloud per una più rapida risoluzione dei problemi, individuazione delle anomalie e supporto proattivo. Inoltre Marvis, il Virtual Network Assistant Juniper basato su Mist AI sarà potenziato con una nuova interfaccia AiOps che trasforma l’esperienza IT superando dashboard e report a favore di interazioni in tempo reale con approfondimenti progressivi e raccomandazioni proattive.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Sudheer Matta, VP Products di Juniper: «Mist ha realizzato la prima rete AI-driven quasi cinque anni fa per rispondere all’esigenza di self-driving network che ottimizzano la user experience e riducono i costi IT attraverso automazione e insight end-to-end. Ciò che è iniziato con il wireless è cresciuto rapidamente fino a includere le prime soluzioni wired, di sicurezza e ora WAN basate su AI, con clienti globali che coprono praticamente tutti i settori, inclusi tre aziende Fortune 10. Mentre il resto del settore è sommerso di promesse non mantenute, Juniper continua a offrire soluzioni coerenti con la sua vision e a risolvere le reali esigenze di clienti e partner attraverso Mist AI».

Gli ultimi miglioramenti alla AI-Driven Enterprise di Juniper includono:

Juniper Mist WAN Assurance aggiunge insight basati su AI per WAN e sedi periferiche alla soluzione SD-WAN di Juniper, spostando il focus dal comportamento della rete e delle applicazioni all’esperienza dell’utente.

Questo servizio basato su cloud:

trasmette i dati di telemetria dai dispositivi Juniper SRX al motore Mist AI in cloud per consentire livelli di servizio WAN personalizzabili utilizzati per ottimizzare la user experience;

lavora insieme con Marvis per correlare gli eventi tra LAN, WLAN e WAN per un rapido isolamento e risoluzione dei problemi in tutti i domini;

abilita azioni proattive a seguito del rilevamento di anomalie con flussi di lavoro automatizzati, con un occhio rivolto alle reti self-driving dal client al cloud.

L’interfaccia conversazionale di Marvis rappresenta un miglioramento del Juniper Mist Virtual Network Assistant che consente ai team IT di ottenere risposte in tempo reale a domande formulate in modo colloquiale come “Cosa è andato storto ieri nella chiamata Zoom di Bob?

Questo assistente IT interattivo per la risoluzione dei problemi:

interpreta l’intenzione nelle domande e fornisce risultati preziosi grazie all’accesso a una vasta base di conoscenze, con query interattive per ulteriori approfondimenti;

permette agli utenti di fornire un feedback segnalando se Marvis ha risposto bene alla domanda e ha individuato la vera causa del problema, il che consente a Marvis di continuare a imparare – un requisito chiave per il supporto AI;

è costruito utilizzando API aperte e consente ai clienti l’integrazione con i sistemi IT e la possibilità di automatizzare la rete con AIOps.

Visibilità e un controllo di livello superiore

Questi due servizi ampliano la AI-Driven Enterprise di Juniper per consentire agli amministratori IT di affrontare in modo più agevole i problemi della rete, delle applicazioni e degli utenti. Ad esempio, se una videochiamata non funziona correttamente a casa di un utente, la soluzione Juniper può determinare rapidamente se il problema risiede nel dispositivo client, nell’applicazione, nella rete Wi-Fi o nella WAN (ad esempio Internet). È quindi possibile raccomandare e/o intraprendere automaticamente azioni correttive per risolvere il problema in tempo reale, spesso prima che l’utente se ne accorga. Solo la soluzione AI-Driven Enterprise di Juniper offre questo livello di automazione, insight e azioni client-to-cloud per una visibilità e un controllo di livello superiore.

Come sottolineato da Chris DePuy, Technology Analyst e Co-Founder di 650 Group: «Stiamo assistendo a una crescente adozione di AI/ML nelle reti. Man mano che le applicazioni, gli utenti e i dispositivi crescono nella rete, l’automazione delle attività tramite AI diventa più preziosa per i clienti focalizzati sulla gestione di operation efficienti. Con questi annunci relativi a Marvis Virtual Network Assistant e WAN Assurance, Juniper mantiene il suo impegno a garantire una user experience senza confronti sulla rete grazie a un motore AI».

Per Bryton Herdes, network engineer di Jackson Electric Cooperative: «Marvis fornisce già insight e analisi uniche che ci semplificano molto il troubleshooting e l’aggiunta di uno strumento conversazionale sulla rete rappresenta un’eccezionale estensione della piattaforma. Una visibilità più granulare è davvero interessante e vedo un enorme valore nel poter avere una visione centralizzata delle metriche piuttosto che doverle fare manualmente».